Sei qui:  / Blog / IL CORTILE DI FRANCESCO, GAMBETTI: IL PROBLEMA NON SONO LE DIFFERENZE, MA I DIFFERENTI

IL CORTILE DI FRANCESCO, GAMBETTI: IL PROBLEMA NON SONO LE DIFFERENZE, MA I DIFFERENTI

 

Ad Assisi 40 relatori e 32 incontri per la quarta edizione del Cortile sulle Differenze

Ultimo appuntamento della quarta edizione de Il Cortile di Francesco – Differenze: 40 incontri e 26 relatori che si sono avvicendati a discutere, confrontandosi sui temi più ‘caldi’ dell’attualità, della politica, dell’economia italiana  e internazionale.

Un grande tema ha unito tutti i panel: il dialogo tra le diversità.

L’ultimo dei tre giorni della rassegna è cominciato questa mattina con la Presidente della Regione Catiuscia Marini, ed è continuato con l’economista Carlo Cottarelli e il regista Ferzan Ozpetek.

Poi, per citare solo alcuni incontri, il fotografo Toscani, i direttori dei più importanti musei italiani, lo scrittore Tahar Ben Jelloun e, in chiusura in basilica superiore, gran finale con l’attore Francesco Pannofino che ha letto brani della Bibbia, del Corano e del filosofo greco Parmenide.

Ferzan Ozpetek. Il cinema “a cuore aperto”

Il regista Ozpetek, a colloquio con Padre Enzo nella piazza della basilica inferiore, ha discusso di cinema e di bontà, in una conversazione che ha sfidato i valori e gli atteggiamenti dominanti nella società di oggi.

Evento clou della mattinata è stato i Sette peccati che bloccano l’economia italiana, con Carlo Cottarelli e Massimo Giannini: reddito di cittadinanza, parametri europei, flat tax ed equità, legge Fornero, evoluzione demografica. Questi i temi di cui hanno parlato l’economista Carlo Cottarelli e il giornalista Massimo Giannini nella piazza della basilica inferiore di san Francesco

IL PANEL SULLE PAROLE OSTILI: LE  PAROLE NON SONO PIETRE, IL 6 OTTOBRE LA FIRMA DELLA CARTA DI ASSISI

“Si è tenuto questa mattina, durante il Cortile di Francesco 2018, un incontro sulle fake news e sul giornalismo che prova a combattere le false notizie al quale hanno partecipato Giuseppe Giulietti, Nello Scavo e don Antonio Rizzolo. – Ha dichiarato Roberto Pacilio, della Sala Stampa del Sacro convento di Assisi. – Per l’occasione abbiamo lanciato con i partecipanti l’incontro del 6 ottobre ad Assisi, che vedrà coinvolti nella firma del Manifesto contro i muri mediaticigiornalisti e uomini di buona volontà. Tantissimi studenti hanno partecipato al panel di questa mattina. Un bell’esempio di attenzione da parte dei presenti, che aderiranno all’iniziativa del 6 ottobre per favorire le buone pratiche di comunicazione”.

Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento ha aperto l’incontro di Assisi mostrando una pietra sottolineando l’importanza delle parole che “non sono pietre perché possono segnare definitivamente una persona. Se l’informazione non fa un grande lavoro, allora noi giornalisti stiamo contribuendo ad abbrutire questa società e questa democrazia”.

 

“Il 6 ottobre – ha proseguito Beppe Giulietti, presidente della FNSI – insieme, credenti e non credenti, firmeranno la Carta di Assisi. Le parole non sono pietre perché è giunto il momento di passare dalla indignazione all’azione di contrasto e denuncia nei confronti del linguaggio dell’odio e del razzismo. Il rispetto della Costituzione, dei trattati internazionali, delle carte deontologiche, del principio di non discriminazione deve diventare pratica quotidiana, perché chi usa le parole come proiettili si propone di distruggere l’informazione, ma anche e soprattutto di colpire a morte la democrazia”. 

PISTOLETTO IN BASILICA SUPERIORE

Venerdì in basilica l’artista biellese Michelangelo Pistoletto, inventore dell’arte povera, famoso per i suoi lavori che allargano gli orizzonti dell’accoglienza e della comprensione tra i popoli, ha dialogato con Marco Magnifico, Fai, moderato da Enrico Sciamanna, in basilica superiore di san Francesco.

LA GIORNATA DI VENERDI’

La giornata di venerdì 21 Settembre 2018 – E’ iniziato il Cortile di Francesco 2018. Ad aprire la manifestazione l’incontro “Radio, televisione, servizio pubblico e azienda privata” con Alessio Antonielli e Gerardo Greco. Spazio anche all’architettura nell’appuntamento a palazzo Bernabei con Mario Cucinella e Paolo Belardi. Grande partecipazione per “Pane sporco. Inquinamento ambientale, relazionale, istituzionale, morale” che si è svolto in piazza della basilica con la conduzione di Gerardo Greco. Ospiti Ciotti,  Cantone e Alberti. Incisivo durante l’incontro l’intervento delo stesso Ciotti che ha parlato in particolare di… Continua su sanfrancesco

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE