Sei qui:  / Articoli / Informazione / Al via la Ciclostaffetta “A Roma per Giulio”

Al via la Ciclostaffetta “A Roma per Giulio”

 

Parte il 22 settembre alle 8 dal Collegio del Mondo Unito di Duino (Trieste) la Ciclostaffetta “A Roma per Giulio”. Tre  soci di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta BisiachInbici di Monfalcone – Paolo Biasi, Sandro Sandrin e Alessio Russi -, assieme ad altre donne e uomini che via via si uniranno a loro, vogliono così richiamare ancora l’attenzione sulla tragica fine di Giulio Regeni, per la quale si attende ancora dall’Egitto la verità. La  ciclostaffetta arriverà martedì 2 ottobre a Roma.

Domani, al Collegio del Mondo Unito, frequentato da Giulio, si terrà un momento di incontro con gli studenti. Poi si proseguirà verso Monfalcone e Ronchi dei Legionari. A  Fiumicello, paese di Giulio, gli staffettisti riceveranno dalla famiglia Regeni la lettera che verrà consegnata a Roma a una delle autorità dello Stato Italiano. “Attualmente non sappiamo ancora chi sarà il destinatario – ha detto la madre di Giulio, Paola Deffendi – valuteremo fino all’ultimo e poi lo comunicheremo agli staffettisti”. Gli staffettisti dell’associazione promotrice percorreranno interamente il percorso, ma tutti potranno unirsi a loro per brevi o lunghi tratti, liberamente.

Alla ciclostaffetta, che nei giorni scorsi è stata presentata a Ronchi dei Legionari e a Trieste, al liceo Petrarca, frequentato per due anni da Giulio, aderiscono fra gli altri Fnsi, Assostampa Fvg, Articolo 21 Fvg, Ordine dei Giornalisti Fvg, Ucsi regionale e associazione Leali delle notizie.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE