Sei qui:  / Blog / Paolo Berizzi di nuovo nel mirino di formazioni neonaziste, la solidarietà della Fnsi

Paolo Berizzi di nuovo nel mirino di formazioni neonaziste, la solidarietà della Fnsi

 
Apparso uno striscione offensivo nei confronti del giornalista di Repubblica. «Inquirenti e forze dell’ordine garantiscano al collega di poter lavorare senza dover subire alcuna forma di minaccia, intimidazione o insulto», dicono il segretario generale Raffaele Lorusso e il presidente Giuseppe Giulietti.
«Solidarietà al collega Paolo Berizzi di Repubblica, di nuovo nel mirino di una formazione neonazista del Varesotto di cui si è più volte occupato nel corso delle sue inchieste». Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della FNSI.

«Nella notte scorsa – spiegano – sul cavalcavia dello svincolo di Buguggiate è apparso uno striscione contro di lui con la scritta: ‘Na$Italia: Paolo Berizzi camerata’. L’auspicio è che inquirenti e forze dell’ordine, che stanno indagando da tempo sui gruppi neonazisti e neofascisti in quella parte di Italia, individuino i responsabili di tale gesto infame e vigliacco e continuino a consentire al collega Berizzi di lavorare senza dover subire alcuna forma di minaccia, intimidazione o insulto».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE