Sei qui:  / Articoli / Informazione / Iniziative Articolo21 / Mafie / Troupe aggredita a Ostia. Oggi presidio Fnsi, Odg e Articolo21 a fianco dei colleghi

Troupe aggredita a Ostia. Oggi presidio Fnsi, Odg e Articolo21 a fianco dei colleghi

 

Si terrà oggi, 23 gennaio il presidio davanti al tribunale di Roma, a piazzale Clodio, per esprimere solidarietà al giornalista Daniele Piervincenzi e all’operatore Edoardo Anselmi, del programma Rai “Nemo – Nessuno escluso”, aggrediti lo scorso 7 novembre a Ostia.

Il sit-in, organizzato da Articolo21 e Rete NoBavaglio, si svolgerà dalle 9.30 alle 10.30, in concomitanza con l’udienza in merito al rinvio a giudizio chiesto dalla Procura di Roma per i due presunti aggressori della troupe televisiva, Roberto Spada e Ruben Nelson Alvez del Puerto, accusati di lesioni personali e violenza privata con l’aggravante del metodo mafioso.

La richiesta di rinvio a giudizio sarà valutata dal gup Maria Paola Tomaselli oggi, martedì 23 gennaio. A rappresentare sindacato e Ordine sarà l’avvocato Giulio Vasaturo. «Saremo ovunque si tenterà di ostacolare il lavoro dei cronisti», ribadiscono gli enti di categoria.

«Come successo anche in altri casi, assieme al Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, abbiamo già deciso di costituirci parte civile in caso di processo. I giornalisti devono sapere che non sono soli e che nessuna “testata” potrà impedire di illuminare quello che accade in ogni angolo del Paese. Perché un’informazione libera e autorevole è in primo luogo un diritto inalienabile dei cittadini», affermano il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.

no su corruzione, mafie e malaffare deve capire che nessuna “testata” potrà impedire di illuminare quello che accade in ogni angolo del Paese. Perché un’informazione libera e autorevole è in primo luogo un diritto inalienabile dei cittadini».

L’udienza davanti al gup Maria Paola Tomaselli è fissata per martedì 23 gennaio. A rappresentare Fnsi e Cnog durante il procedimento sarà l’avvocato Giulio Vasaturo. Articolo21 sarà con i colleghi minacciati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE