Sei qui:  / Articoli / “Donne della mafia vs donne dell’antimafia”. In Fnsi corso di formazione di “A mano disarmata”

“Donne della mafia vs donne dell’antimafia”. In Fnsi corso di formazione di “A mano disarmata”

 

‘Donne della mafia vs donne dell’antimafia’, è l’interessa tema il del corso di formazione che si svolgerà oggi, in Fnsi, sala ‘Walter Tobagi’, promosso dall’associazione ‘A mano disarmata”.
Una mattinata all’insegna della legalità, «un breve ma intenso viaggio ai confini, e anche qualche passo all’interno, dell’universo della criminalità organizzata», spiegano gli organizzatori.
Il tutto attraverso il racconto di storie vere, di persone in carne ed ossa, soprattutto di donne: sia quelle che con le armi o senza combattono le mafie, sia quelle che delle mafie hanno fatto parte. Come quella di Cristina Pinto, in arte Nikita, tornata in libertà dopo 22 anni di carcere e ora impegnata a far conoscere quel mostro chiamato camorra.
O come quelle di Federica Angeli, la coraggiosa cronista di Repubblica che ha indagato le attività dei clan mafiosi del litorale di Ostia; e di Marilena Natale, a cui davvero si adatta il nome di “madre coraggio” capace di esibire i microfoni di Piuenne Tv davanti alle facce prima attonite e poi minacciose dei boss della “terra dei fuochi”.

Oppure ancora le storie di Ester Castano, Marilù Mastrogiovanni, Angela Corica, le cui vicende saranno raccontante nella prima parte dell’iniziativa, che si terrà la mattina di lunedì 30 ottobre all’Auditorium Parco della Musica nell’ambito della Festa del Cinema e a cui parteciperanno anche gli studenti di “Scomodo” e “Zai.net”.

L’appuntamento in Fnsi si concentrerà, invece, sull’analisi del fenomeno mafioso sotto il profilo sociale, politico ed economico. «Perché le mafie – proseguono gli organizzatori – non sono fiction, sono organizzazioni complesse, a metà fra una grande industria e un esercito malavitoso, che hanno agganci dovunque “le porti il denaro”, come diceva Giovanni Falcone».

Dopo i saluti del presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, del presidente dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna e del presidente di Link Campus. l’ex ministro dell’Interno Vincenzo Scotti, spazio alle relazioni di Paola Giannetakis (direttore scientifico Master Crime Science & Investigation della Link Campus University) e Teresa Principato (Direzione Nazionale Antimafia).

Di seguito, moderati da Paolo Butturini, componente della segreteria della Federazione nazionale della stampa italiana, parteciperanno al dibattito: le giornaliste Federica Angeli e Marilena Natale, Maria Laura Lalia Morra (magistrato della DDA di Napoli), Marco Delmastro (direttore Servizio Economico-Statistico Agcom) e Giampiero Cioffredi (presidente Osservatorio Legalità Regione Lazio).

Per i giornalisti l’appuntamento è martedì 31 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, nella sede del sindacato, in corso Vittorio Emanuele II, 349 a Roma (secondo piano).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE