Sei qui:  / Articoli / Mafie / Chiesa e mafia. Ecco perchè parlarne ancora

Chiesa e mafia. Ecco perchè parlarne ancora

 

È possibile parlare ancora di legami tra mafia e chiesa nel 2017? È possibile farlo mentre a capo della chiesa vi è un papa come Francesco che ha rotto molti schemi del passato? Come può, ancora oggi, la Chiesa di Roma, che dovrebbe essere luce e verità, essere coinvolta in eventi spiacevoli come quelli verificatisi negli ultimi tempi? E sono tanti, tantissimi da quando papa Francesco in Calabria ha scomunicato, durante l’omelia, i mafiosi:

  • Larino, “i detenuti mafiosi non vanno a messa dopo la scomunica del Papa”., 06 luglio 2014
  • Nozze tra rampolli dei boss alla Cappella Palatina., 13 settembre 2014
  • Porto Empedocle, San Calò s’inchina davanti la casa del boss Messina: inchiesta della Dda. E la madre “attacca” i “parrini”., 18 ottobre 2014
  • Cattedrale vietata al figlio del boss Graviano per la cresima, è polemica., 22 novembre 2014
  • Sant’Agata, candelora ferma in via Torre del Vescovo. Annacata di fronte alla casa del presunto boss Salvo., 7 febbraio 2015
  • Pagani, sosta della processione dinanzi la casa del boss: scatta l’inchiesta., 9 aprile 2015
  • Matrimoni combinati dalle ‘ndrine anche a Milano., 04 agosto 2015
  • Vittorio Casamonica, i funerali del boss “Re di Roma”: cavalli e Rolls-Royce, l’elicottero e la musica del Padrino., 20 agosto 2015
  • Gran Bretagna funerali stile Casamonica per il gangster Mr Big., 28 agosto 2015
  • Bari la sposa attraversa la città con la carrozza in stile Casamonica È figlia del boss., 12 settembre 2015
  • Manifesti con “cosa nostra” per il figlio del pregiudicato, la famiglia annulla la festa., 19 settembre 2015
  • La Madonna si inchina al boss. Profeta signore della Guadagna., 12 novembre 2015
  • Prete di Altavilla Milicia messaggero dei boss mafiosi., 23 novembre 2015
  • Castelvetrano, applausi al cognato di Messina Denaro al funerale della madre., 24 novembre 2015
  • Processioni con inchino, ma al boss di Paternò non piace: “Troppa visibilità” ., 04 dicembre 2015
  • Fuochi d’artificio al funerale Fiume di gente alla Kalsa., 13 febbraio 2016
  • La chiesa costruita con i soldi della ‘ndrangheta., 14 marzo 2016
  • Omaggio alla casa del boss mafioso inchiesta sulla processione., 27 marzo 2016
  • La processione e l’omaggio al boss. La Rocca, il patriarca calatino., 28 marzo 2016
  • Corleone, L’inchino della processione a lady Riina., 04 giugno 2016
  • San Paolo Bel Sito: processione con inchino della Madonna alla casa del boss., 07 giugno 2016
  • Nola, Campania. Fanno l’«inchino» nella processione Il parroco se ne va, il vescovo: grazie., 8 giugno 2016
  • La processione parte dalla casa del condannato. Il caso nel Pavese, poi il vescovo cambia percorso., 09 giugno 2016
  • Corleone, al cimitero le ceneri di Provenzano. Messa per il boss condannato per le stragi., 18 luglio 2016
  • Casamonica, petali di rosa e Ferrari ai funerali del 27enne morto mentre dava fuoco alla villa di un parente., 10 agosto 2016
  • Processioni con inchino, sindaco di Ercolano chiede in anticipo lista portatori del carro., 12 agosto 2016
  • Bari, il nome del clan sulla mongolfiera per il patrono., 17 agosto 2016
  • Altavilla e il suo inchino alternativo al boss., 17 settembre 2016
  • Nicotera matrimonio show sposi in elicottero e paese paralizzato., 18 settembre 2016
  • Platì il parroco contro il divieto di funerali all’esponente dei clan: “In Chiesa comando io, non lo Stato” ., 24 ottobre 2016
  • Funerali di “Bananedda” sospesi., 06 novembre 2016
  • Bari manifesto del parroco per il boss ucciso in Canada., 26 dicembre 2016
  • Mafia, Riina jr padrino di battesimo grazie a via libera della diocesi di Padova., 2 febbraio 2017
  • Si dimette don Pino Strangio, il prete in odore di mafia e massoneria., 29 gennaio 2017

Questo lungo elenco si chiude, in ordine cronologico, con un prete che per circa vent’anni è stato rettore del più importante santuario calabrese (per storia religiosa da un lato e per l’importanza per la ‘ndrangheta dall’altro) e che risulterebbe indagato per  violazione della Legge Anselmi, la norma che punisce la costituzione di associazioni segrete, e per concorso esterno in associazione mafiosa. Storie di questi giorni ma non sono certo una novità. Storie che continueranno ad accadere fin quando la Chiesa non inizierà a far sul serio nel contrasto alle mafie. Gli esempi, anche oggi, ci sono. Basta seguirli, e incoraggiarli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*