Sei qui:  / Blog / Giornalismo, un’impresa

Giornalismo, un’impresa

 

Ci uniamo solleciti e assai grati a questa interessante iniziativa proposta dai colleghi/specialisti di Ona Italia , la componente nostrana dell’Online News Association   (a nonprofit membership organization for digital journalists — connecting journalism, technology and innovation ). Da loro ci arriva questa lettera aperta che vi proponiamo integralmente qui sotto per raccontarvi una loro iniziativa perfettamente in linea con alcune tendenze di studio e lavoro sul mondo dell’informazione, all’alba (speriamo non sia già un tramonto) della rivoluzione digitale, che stiamo da tempo cercando di seguire anche qui a bottega.
Vorremo rilanciare assieme a loro il tema del giornalismo imprenditoriale. Quasi un ossimoro, o meglio un’improbabilità, una negazione/affermazione nella sua stessa enunciazione, secondo i principi istitutivi, legislativi, e non ultimi fiscali dell’ordinamento del Paese. Il nostro, ancorchè “Bel”, come vorremmo si mantenesse per sempre. Ma a cui, al BelPaese, dovremmo prestare il più possibile e in modo sollecito assistenza e sostegno per poterlo mantenere splendido e in forma e assicurarne  la longevità  per i nostri figli e nipoti.


Quale modo migliore per essere presenti e di reale ausilio al futuro –  ad esempio – della nostra professione, che provare a togliere la testa dalla buca nella sabbia in cui l’abbiamo da tempo infilata e realizzare in tempo reale il passaggio nodale e culturale dal mondo analogico a quello digitale, magari aprendosi alle nuove possibilità imprenditoriali che si vanno via via delineando anche per i giornalisti e che al momento non sono praticabili qui e adesso nel Bel Paese? Abbiamo provato a parlarne a digit15 e in chiusura di questo post proveremo a riproporre – per i più audaci – il video integrale del panel, nel frattempo rinnoviamo il nostro cordialissimo “in bocca al lupo” agli amici di Ona Italia e speriamo, ad esempio, che si uniscano a noi e soprattutto a loro, anche tutti gli editori digitali e non, i giornalisti digitali e non, gli imprenditori dell’informazione digitale e non, e le istituzioni del giornalismo e della comunicazione. Buona lettura e buon Anno a tutti.
Giornalisti che diventano imprenditori. Sono fondatori di startup e aziende editoriali, service, agenzie, giornali, siti web di news. In Italia non sono pochi. Ma come lavorano? Con quale modello di business e quali forme societarie? Con quali risultati e quali obiettivi?
Giornalismo, un’impresa è l’iniziativa di Ona Italia, la sezione nazionale della maggiore associazione di giornalisti online del mondo, che intende così individuare, mappare, analizzare le iniziative imprenditoriali create da giornalisti in Italia.
Lo strumento prescelto è un questionario, con scopo esclusivamente conoscitivo, che punta a viaggiare per l’Italia e raccogliere tracce di una realtà ancora poco visibile. E molto coraggiosa.
Ona Italia ha pensato ai giornalisti-imprenditori come a “coloro che organizzano i mezzi di produzione creando beni e servizi giornalistici, sostenendone i rischi economici e creando nuovo lavoro”. Ma la definizione più appropriata e definitiva la forniranno probabilmente le risposte all’indagine, già lanciata a Varese, in occasione di Glocal 16, e i cui primi esiti saranno presentati al Festival del giornalismo di PerugiaContinua su lsdi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE