Sei qui:  / Blog / “Giornalisti a rischio”, la nuova ricerca promossa da Consiglio d’Europa ed Efj

“Giornalisti a rischio”, la nuova ricerca promossa da Consiglio d’Europa ed Efj

 

Un questionario per indagare le condizioni di lavoro dei giornalisti europei. Si chiama “Giornalisti a rischio” e lo ha predisposto il Consiglio d’Europa, attraverso la Efj, con l’intento di approfondire il tema dei rischi legati alla professione, tra minacce, pressioni indebite e tentativi di imbavagliare la libera stampa. La partecipazione al questionario, disponibile in inglese, francese, turco, russo e serbo, è assolutamente anonima e richiede solo pochi minuti.

Un questionario per indagare le condizioni di lavoro dei giornalisti europei. Si chiama “Giornalisti a rischio” e lo ha predisposto il Consiglio d’Europa, attraverso la Efj, con l’intento di approfondire il tema dei rischi legati alla professione, tra minacce, pressioni indebite e tentativi di imbavagliare la libera stampa.
La ricerca, commissionata dal Dipartimento per la società dell’informazione del Consiglio d’Europa, si rivolge a tutti i giornalisti che operano all’interno di uno di 47 Stati membri del Consiglio d’Europa e costituisce un’occasione unica per chi voglia contribuire con le sue intuizioni e opinioni al dibattito su uno dei temi più importanti per la comunità del giornalismo continentale.
La partecipazione al questionario, disponibile in inglese, francese, turco, russo e serbo, è assolutamente anonima e richiede solo pochi minuti. I colleghi che lo desiderano possono rispondere alle domande che trovano a questo link e dare così il loro importante contributo al lavoro che la Fnsi e la Federazione europea dei giornalisti stanno svolgendo in favore della libertà di espressione.

Da fnsi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE