Sei qui:  / News / Minacce a cronista calabrese, la solidarietà dell’Unci: “Troppe le intimidazioni, urgente intervenire”

Minacce a cronista calabrese, la solidarietà dell’Unci: “Troppe le intimidazioni, urgente intervenire”

 

L’Unione nazionale cronisti italiani esprime solidarietà ad Alessia Candito, giornalista del Corriere della Calabria, e ai suoi familiari, oggetto di minacce collegate al lavoro di cronaca della collega. Minacce tanto gravi tanto da far disporre un servizio di vigilanza notturna.
L’Unci, auspicando una veloce indagine per individuare i responsabili, torna a sottolineare il numero e la gravità delle intimidazioni destinate quasi giornalmente ai colleghi in ogni parte del Paese e sollecita nuovamente un intervento normativo che renda realmente perseguibile e punibile questo tipo di fattispecie. Le minacce ai giornalisti oltre a minare la tranquillità di redazioni e di famiglie rappresentano un attentato alla libera circolazione dell’informazione indipendente, fondamento della
democrazia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE