Sei qui:  / Blog / Immigrazione. Naufragio aprile. Marina avvia recupero delle 700 vittime

Immigrazione. Naufragio aprile. Marina avvia recupero delle 700 vittime

 

AGRIGENTO – Su indicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono iniziate nello Stretto di Sicilia le operazioni di recupero dei corpi dal peschereccio inabissatosi il 18 aprile 2015 con circa 700 persone a bordo.

Lo rende noto la Marina Militare. Nella nota si informa che “le operazioni di recupero dei corpi adagiati sul fondo, a circa 370 metri, nelle vicinanze del peschereccio sono affidate alla Marina Militare che opererà con il cacciamine Gaeta, una unità navale da ricerca costiera, nave Leonardo, e la nave Gorgona come unità di supporto, oltre a un team del Gruppo Operativo Subacquei (G.O.S.) di Comsubin”.

Il recupero, fa sapere ancora la Marina, “sarà effettuato con l’utilizzo dei veicoli a comando remoto in dotazione al Gruppo Operativo Subacquei in grado di intervenire a quote profonde”.

Da Dazebao

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE