Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / “Goodnews 2015”. Il 22 aprile al Senato si presenta “il TG delle buone notizie futuribili”

“Goodnews 2015”. Il 22 aprile al Senato si presenta “il TG delle buone notizie futuribili”

 

22 aprile 2015, Sala Zuccari di Palazzo Madama (ore 10,30- 13,00): il WEB MAGAZINE ed il Progetto Scuola di EXPO Padiglione Italia, in collaborazione con il Sistema dei Cori e Orchestre Giovanili Italiano, presentano Goodnews2015 (www.goodnews2015.it), il TG delle buone notizie futuribili: un format d’informazione innovativo pensato per dar voce alle idee e alle proposte dei giovani, in particolare degli studenti di diverse università italiane. Ciascuno dei telegiornali sviluppa ed elabora una good news non ancora avvenuta, ma tutt’altro che utopica, che viene lanciata come realizzata sotto forma di un fatto di cronaca reale in un vero e proprio telegiornale di circa 7 minuti. Il sottotesto dell’operazione è “Cara Amministrazione, si può fare, facciamolo. Noi ti aiutiamo.” I temi prescelti sono i principali di EXPO 2015.

Fino ad oggi, in quasi 15 mesi di lavoro, GOODNEWS ha realizzato oltre 20 tra TG e SPECIALI che testimoniano invece delle buone pratiche già realizzate. Goodnews è una delle rubriche nata nel gennaio 2014 con il Web Magazine di EXPO Padiglione Italia (http://magazine.padiglioneitaliaexpo2015.com/it).

All’incontro al Senato del 22 aprile saranno presenti alcuni dei protagonisti delle GoodNews: a cominciare dai quaranta alunni della Scuola Bergoncini Duca di Roma con Preside e Maestre) che sono stati protagonisti del progetto Bruschetta vs Merendina tutti vestiti da cuochi; un drappello di giovanissimi musicisti del Sistema Orchestre e Cori Giovanili Italiano e degli studenti del Sistema cori e orchestre universitari delle Università di Modena e Reggio Emilia che si esibiranno in brevi concerti; alcuni operatori e rifugiati che hanno partecipato al progetto RefugeScart. Ricordiamo che le Università finora coinvolte sono: LUISS a Roma, Suor Orsola Benincasa di Napoli, Università degli Studi di Catania, la Scuola di Lingue e la Scuola di Cinema e Televisione di Milano, l’Accademia di Belle Arti di Firenze, l’Università di Modena e Reggio Emilia, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale Seconda Università di Napoli, l’ Istituto Comprensivo Bergoncini Duca di Roma, la scuola alberghiera Carlo Porta di Milano.

Fra le proposte argomento dei telegiornali ricordiamo: il Tevere Taxi a Roma; Mangia&fuj, il fast food
bio per bambini a Catania; il servizio sull’invasione di Arti Marziane a Firenze e quello sull’Eco Baratto a Napoli. Senza dimenticare la Tavola Accademica Itinerante a Pollenzo.
Fra i temi affrontati ci sono: la cooperazione, il volontariato, i diritti dei bambini e delle donne, la corretta alimentazione, la sostenibilità.

Partner del progetto sono state: le scuole, le ONG, Fondazioni, Articolo21 ed in particolare la
Cooperazione italiana del Ministero Affari Esteri.
In collaborazione con il Sistema delle Orchestre e Cori Giovanili Italiano si è realizzato uno speciale
sul Concerto tenuto al Teatro Argentina di Roma per il Semestre Italiano di Presidenza Europea. Mentre con il Progetto Scuola si sono filmate alcune esperienze che hanno coinvolto scuole elementari,
superiori e università.
L’obiettivo di GOODNEWS è lanciare idee e soluzioni realizzabili proposte dagli studenti, evidenziare
buone pratiche esistenti, coinvolgere personaggi, studiosi e istituzioni. Realizzare un esempio di
modello multimediale per ragazzi tra i 20 e 25 anni diverso da quelli commerciali dove si da voce a
giovani che propongono idee per vivere meglio, fanno volontariato e cooperazione, si danno da fare per
un mondo migliorabile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE