Premio Roberto Morrione: scelti i tre progetti finalisti della quarta edizione

0 0
Sono stati presentati a Roma, nella Sala Congressi dell’Università La Sapienza, lo scorso giovedì 29 gennaio, i tre progetti finalisti del Premio Morrione. I temi che verranno affrontati dalle tre video-inchieste saranno il commercio illegale di flora e fauna in Italia, l’uso dei fondi europei per l’agricoltura  e l’interruzione volontaria di gravidanza nel nostro Paese.
Nei prossimi quattro mesi gli autori delle video-inchieste lavoreranno sodo alla loro realizzazione insieme ai relativi tutor: la giornalista Anna Migotto di Terra! di Rete4 seguirà “Bestiario Criminale” di Eva Alberti, Susanna Combusti, Silvia Ricciardi, Federico Thoman; la giornalista Sabrina Giannini di Report di Rai3 seguirà la realizzazione di “Fondi rubati all’agricoltura” di Diego Gandolfo e Alessandro Di Nunzio; il giornalista Fausto Pellegrini di Rainews24 sarà il tutor di “Obiezione vostro onore” di Federica Delogu, Filippo Poltronieri, Claudia Torrisi, Sebastian Viskanic.
Per tutti e tre i progetti il tutoraggio tecnico video e audio è di Francesco Cavalli mentre l’avvocatoGiulio Vasaturo garantisce la consulenza legale.
A ciascun progetto finalista viene assegnato un contributo in denaro di 3.000 euro da impiegare nello sviluppo e produzione dell’inchiesta che dovrà avere una durata massima di 20 minuti.
Una volta realizzate le tre inchieste, la giuria deciderà a chi assegnare un ulteriore premio in denaro. Al primo progetto classificato andrà il premio finale di 3.000 euro, mentre il secondo e terzo vinceranno 1.500 euro ciascuno. L’inchiesta prima classificata vedrà garantita la messa in onda da Rainews24.
Il premio ha ricevuto il Patrocinio della Presidenza della Camera dei deputati ed è promosso daDirezione Generale della Rai, Assemblea Legislativa Emilia Romagna, Regione Lazio, Rainews24, Dallah Albaraka, FNSI, Usigrai, Misteriditalia.it e realizzato in collaborazione con RaiTeche, Articolo 21, Kogoi Edizioni, Il Journal, Report, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Tavola della Pace, Liberainformazione.org, Premio Città di Sasso Marconi, UCSI, Gruppo dello Zuccherificio. Media Partner: Rainews24, Internazionale, Rai Radio 3.
I PROGETTI FINALISTI DELLA QUARTA EDIZIONE DEL PREMIO ROBERTO MORRIONE 
(in ordine alfabetico)
  •   BESTIARIO CRIMINALE di Eva Alberti, Susanna Combusti, Silvia Ricciardi, Federico Thoman
tutor: Anna Migotto di Terra!
L’inchiesta intende ricostruire dimensioni e modalità del mercato illegale di flora e fauna in Italia. Tracciare i principali flussi del traffico in entrata e in uscita. Disegnare il ruolo della criminalità organizzata e capire se lo Stato italiano cerchi di contrastare il fenomeno oppure se abbia già alzato bandiera bianca. Vedere in concreto se e quanto sia facile acquistare una specie protetta partendo dalla rete o mediante il contatto di commercianti, anche nelle fiere di settore.
  • FONDI RUBATI ALL’AGRICOLTURA di Diego Gandolfo e Alessandro Di Nunzio
tutor: Sabrina Giannini di Report
L’inchiesta esplora il mondo dei fondi europei destinati a sostenere il settore forse (più) cruciale e strategico dell’economia italiana: l’agricoltura. Si cercherà di far emergere il sottile filo conduttore che, a partire dai Centri di assistenza agricola, porta dritto al cuore dell’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura. L’idea è quella di ricostruire i meccanismi che hanno contraddistinto le frodi più eclatanti messe in atto in questi anni ai danni della stessa Agea e dell’Unione Europea. Milioni di Euro rubati all’agricoltura e ormai quasi del tutto irrecuperabili.
  •  OBIEZIONE VOSTRO ONORE di Federica Delogu, Filippo Poltronieri, Claudia Torrisi, Sebastian Viskanic
tutor: Fausto Pellegrini di Rainews24
L’inchiesta intende verificare se il crescente aumento di medici e personale obiettori di coscienza garantisca, nel territorio di Roma, la tutela del diritto della donna all’interruzione volontaria di gravidanza. Quantificare i tempi di attesa, quante e quali strutture praticano l’aborto e casi di sospensione del servizio. Analizzare i motivi di una così forte presenza dell’obiezione di coscienza. Rispondere a questa domanda: l’applicazione della legge 194 riesce oggi a tutelare il diritto all’interruzione volontaria di gravidanza?
Il sito del premiohttp://www.premiorobertomorrione.it/  La pagina Facebook https://it-it.facebook.com/PremioRobertoMorrione  Il nostro account Twitter: @premiomorrione
Per contatti stampa:  alessandra tarquini 3479117177 alessandratarquini@gmail.com