Sei qui:  / Blog / I parcheggiatori abusivi, estorsori a piede libero

I parcheggiatori abusivi, estorsori a piede libero

 

UN PROBLEMA, QUELLO DEI PARCHEGGIATORI ABUSIVI, IN CONTINUO INCREMENTO IN ITALIA, AL NORD, SUD E CENTRO, MOLTE VOLTE A CAUSA DELL’INFLUENZA DELLA MAFIA CHE IN QUESTO CAMPO GIOCA UN RUOLO FONDAMENTALE, CIOÈ QUELLO DELLA GESTIONE DELLE AREE ADIBITE A PARCHEGGI ABUSIVI.

Danilo Daquino – Telejato

Ed è inevitabile associare a colui il quale estorce denaro, la definizione di mafioso. Un mafioso dai pantaloni corti, come lo chiamiamo banalmente, perché quelli con pantaloni lunghi si sono macchiati di altri crimini ben più gravi, in quest’ultimo secolo: ne possiamo trarre degli esempi dalle stragi del ’90, per opera di Cosa Nostra, o dalla strage di Portella della Ginestra, per opera di Salvatore Giuliano.

Il posteggiatore abusivo si “appropria” indebitamente di spazi urbani, privati o pubblici, centrali o periferici, nei pressi – per esempio – di stadi, discoteche, ospedali, e aspetta che nuove vittime cadano tra le sue braccia, per intimarle, anche col sorriso, di sborsare una precisa somma di denaro in cambio della prestazione illecita che, nella maggior parte dei casi, garantisce alla vittima l’assicurazione di ritrovare la propria auto, nello stesso posto in cui l’ha lasciata, senza graffi né ammaccature. Ma la quotidianità ci dice che non sempre è così, infatti, sono molto frequenti i casi di persone le quali, nonostante aver fornito i contanti agli abusivi, hanno ritrovato il proprio mezzo di trasporto rovinato, restando impotenti alla scoperta per paura di ripercussioni.

[ ]

Da isiciliani.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE