Sei qui:  / Blog / SULLE NOSTRE GAMBE” WEEKEND ANTIMAFIA 24-25 GENNAIO A RIMINI

SULLE NOSTRE GAMBE” WEEKEND ANTIMAFIA 24-25 GENNAIO A RIMINI

 

“Sulle nostre gambe”  è un progetto  promosso dal Gruppo Antimafia Pio La Torre, rivolto principalmente ai volontari che hanno svolto l’esperienza dei campi di lavoro sui terreni confiscati alle mafie. L’ottica del progetto è quello di portare l’esperienza di questi ragazzi, provenienti da tutta Italia, nel tessuto sociale riminese; fornendo quindi un’occasione di condivisione e confronto scambio con la cittadinanza della provincia. Alle attività di formazione (incontri su tematiche di attualità, dibatti, workshop), vengono abbinati quindi spazi in cui declinare questo confronto, attraverso incontri con rappresentanti delle istituzioni, della cultura e della politica.

Il programma dell’edizione 2014 (scaricabile in pdf da www.gruppoantimafiapiolatorre.it) prevede:

 

Venerdì 24 dicembre:

ore 22.00 @Csa Grottarossa:  Canali, Baraldi, Dal Col play JOY DIVISION (opening act Occhi in apnea)

A oltre trent’anni dalla scomparsa di Ian Curtis, l’ex CSI e PGR Giorgio Canali – anche attivo con il progetto Rossofuoco – e Angela Baraldi, cantante, attrice e collaboratrice di lunga data dell’altra chitarra di CSI e PGR Massimo Zamboni, porteranno sul palco del centro sociale Grottarossa lo spettacolo “Giorgio Canali e Angela Baraldi play Joy Division”, tributo alla band più rappresentativa della New Wave.

 

Sabato 25 dicembre:

ore 10.00 Csa Grottarossa: Nord Irlanda: storia di un conflitto e prospettive future

In continuità con le precedenti edizioni, dopo Palestina e antimafia, all’interno di “Sulle nostre gambe” sarà presente uno spazio di formazione su tematiche sociali e di attualità. Quest’anno l’associazione “A la calle”, associazione riminese che si occupa del tema, parlerà del conflitto nordirlandese e dei suoi progetti come la “Carovana dei diritti”: un tour tra Belfast e Derry durante il periodo dell’anniversario della Bloody Sunday.

Ore 14.30: RivieraMafieTour (in collaborazione con l’Osservatorio Provinciale e Associazione Ilaria Alpi)

Prendendo esempio dalla valida iniziativa organizzata dall’associazione “DaSud” a Roma, nasce il RivieraMafieTour: il primo tour nei luoghi simbolo della colonizzazione mafiosa sulla riviera romagnola. Dal teatro delle sparatorie in pieno giorno ai beni confiscati simbolo di riscatto. Un percorso attraverso Cesenatico, Bellaria, Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica; note località del divertimentificio della riviera, ma che devono sempre più fronteggiare l’assalto della criminalità organizzata. Al Tour parteciperanno i volontari del weekend “Sulle nostre gambe”, ma potranno parteciparvi, fino a termine posti, anche gli esterni interessati. Per prenotarsi e info: pagina facebook Gruppo Antimafia Pio La Torre, www.gruppoantimafiapiolatorre.it     gap.rimini@gmail.com

 

Ecco tutte le tappe nel dettaglio:

Cesenatico: Ex colonia Prealpi, confiscata alla Banda della Magliana

Bellaria – Igea Marina: Ristorante “Taverna degli artisti” confiscato alla ‘ndrangheta

Lungomare di Rimini, fino a Riccione: bene confiscato a Giuseppe Liuzzi, Hotel Mutacita sequestrato durante operazione Mirror, appartamento utilizzato temporaneamente come base dall’organizzazione con a capo Francesco Vallefuoco a Miramare, night club Pepe Nero sequestrato a Riccione operazione Goodnight tie’s friends e night club La Perla.

Riccione, Viale Ceccarini: luogo della sparatoria dell’11 febbraio 2005 tra il gruppo di campani e lo ‘ndranghetista Giovanni Lentini; sede della bisca clandestina “Circolo del mare” controllata da gruppo ndranghetista di Saverio Masellis.

Misano Adriatico: parcheggio di via Raffaello Sanzio dove si incontrarono Ardian Kazazi e Livio Cavalli

Cattolica: bene confiscato al boss albanese Ardian Kazazi

 

Ore 19.30 Circolo parrocchiale di Spadarolo (Rimini): Cena della legalità

Giunta alla quinta edizione la “Cena della legalità”  è l’evento simbolo per Il Gruppo Antimafia Pio La Torre, nato proprio dall’idea di organizzare un cena di finanziamento per sostenere la cooperativa sociale “Lavoro e non solo” che opera sui terreni confiscati alla mafia tra Corleone e Canicattì. I proventi delle edizioni hanno contribuito a raggiungere importanti risultati per la cooperativa quali, ad esempio, la creazione di un punto vendita dei prodotti provenienti dai terreni confiscati o l’acquisto di una macchina fresatrice.

Durante la serata verrà proiettato il documentario prodotto dal Gruppo in collaborazione con il regista Francesco Ceccoli: “Romagna nostra: le mafie sbarcano in Riviera”.

Interverranno, inoltre,  Calogero Parisi, presidente della cooperativa “Lavoro e non solo”, e Maurizio Pascucci, responsabile nazionale e coordinatore del progetto “LiberArci dalle spine”.


Alla cena sarà inoltre possibile tesserarsi all’associazione Gruppo Antimafia Pio La Torre.

La prenotazione per la cena è obbligatoria entro il 22 gennaio: per prenotare gap.rimini@gmail.com oppure chiamare Stefano Biagianti (3405857042)

Chi vuole partecipare a “Sulle nostre Gambe” può scegliere di partecipare a tutti gli eventi organizzati, al costo di 20 euro compresa la possibilità di pernottamento presso il centro sociale Grottarossa il 24 e il 25 gennaio. Oppure si può partecipare anche ai singoli eventi quali il concerto di venerdì 24 (che avrà un costo di 5€) o la Cena della Legalità di sabato 25 (costo 20€), pagando il rispettivo costo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE