Sei qui:  / Articoli / Giusi Nicolini ad Articolo21: una buona informazione è il miglior antidoto contro la paura

Giusi Nicolini ad Articolo21: una buona informazione è il miglior antidoto contro la paura

 

“Ringrazio Articolo 21 e Usigrai per questo premio. Particolarmente perché il ruolo dell’informazione è importante anche per diffondere i temi dell’accoglienza, per superare le paure. La sfida è la ribellione all’inesorabilità”. Così Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, nel ricevere il premio ‘Paolo Giuntella’ organizzato da Articolo 21 presso la sede FNSI a Roma. “Lampedusa – ha detto ancora Nicolini – è una scommessa, è una terra di frontiera e sull’accoglienza si gioca il suo futuro. Il problema dei migranti non si risolve costruendo nuovi cimiteri, ma lavorando insieme, l’Italia e l’Europa, per i diritti umani. Bisogna cancellare la Bossi Fini – ha sottolineato il sindaco di Lampedusa – e quindi il reato di immigrazione clandestina. Serve una nuova politica dell’accoglienza perché Lampedusa diventi la terra della salvezza e non della morte. Sono convinta – ha concluso Giusi Nicolini – che Il modo di accogliere descrive il grado di civiltà di un paese”.
Premio alla memoria a Pippo Basile, che si era messo a disposizione della comunità lampedusana per la realizzazione, sull’isola, del museo dell’immigrazione. Socio fondatore di Articolo 21, Basile ha legato il suo nome ad alcuni dei più prestigiosi restauri realizzati in Italia, dalla Cappella degli Scrovegni di Padova, sino alla ricostruzione del Sacro Convento di Assisi, dopo il terremoto del 1997.

Alla premiazione hanno partecipato, tra gli altri, Franco Siddi e Giovanni Rossi, segretario e presidente Fnsi, il segretario Usigrai Vittorio di Trapani, il presidente Adepp Andrea Camporese, il presidente Casagit Daniele Cerrato, il direttore di Libera Informazione Santo Della Volpe.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE