Sei qui:  / Articoli / Interni / 25 novembre. Un giorno senza il lavoro delle donne. Per rifiutare la violenza e la sua cultura

25 novembre. Un giorno senza il lavoro delle donne. Per rifiutare la violenza e la sua cultura

 

“Ma si fermano mai, le donne? Lunedì 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, potrebbe essere il giorno giusto”. Lo scrive la Commissione Pari Opportunità della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. “Non è solo una provocazione lo “Sciopero delle donne” , lanciato da alcune giornaliste e che ha ottenuto numerose adesioni (si possono leggere sul sito www.scioperodelledonne.it): una giornata in cui le donne si fermino dalle attività produttive, riproduttive e di cura: una versione contemporanea dello sciopero di Lisistrata, insomma. La Commissione Pari Opportunità della Federazione Nazionale della Stampa aderisce all’iniziativa e lancia la provocazione: potrebbe, questa società, fare davvero a meno delle donne, del loro lavoro ma anche della loro affettività , per dire un “no” secco alla cultura della violenza? Noi pensiamo di no. Ed è giusto, quindi, farlo sapere con la propria assenza. Più dirompente di molte grida. L’invito è a tutte le donne giornaliste ad aderire all’appello e alla giornata di “sciopero”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE