Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / In Calabria, a San Floro riemerge la cultura…

In Calabria, a San Floro riemerge la cultura…

 

L’ormai tradizionale festa della Libertà e della Legalità, che si svolge a San Floro (CZ), giunta oggi alla quarta edizione, quest’anno si rinnova! L’appuntamento, che tradizionalmente si svolgeva in una due giorni di convegni incentrati sulla Legalità, si presenta oggi con un abito nuovo, più propenso ad una diffusione della cultura in generale, senza tralasciare però, quello che era il tema centrale della manifestazione, ossia la rafferma convinzione e diffusione del concetto che la Legalità contro ogni forma di malaffare criminale, politico ecc., sia il cardine per un avanzare collettivo della crescita cui la società tutta, deve perseguire.

Ed in questo scenario, si materializza quell’avamposto territoriale e culturale che, i giovani sanfloresi di Articolo Ventuno in collaborazione ormai consolidata con Roma Art Meeting e Verso Sud, vogliono diventi il ponte di collegamento, tra quella che fu la Magna Grecia e l’entroterra catanzarese attuale. La manifestazione, che inizierà domenica 4 agosto e si protrarrà sino a giorno 9 propone una serie di eventi culturali di altissimo spessore artistico, culturale, accademico ecc. Il variegato accorpamento a seguito dei caffè letterari, con interpreti di grandissimo spessore locale e nazionale, sono anche a confermare che la cultura la si può trovare, coltivare, custodire e poi infine diffondere anche attraverso una poesia, anche attraverso il cabaret, a sfatare quel preconcetto ormai diffuso che la cultura è noia, che la cultura sono solo parole e che, se ne può anche fare a meno.

Un calendario inteso, ma che darà modo a chiunque di poter scegliere il tema da seguire, poiché, l’obiettivo che oggi gli organizzatori si propongono non è solo quello di avere una grande partecipazione, ma un maggior coinvolgimento del pubblico partecipante alle tematiche trattate. Il convegno antimafia, la serata dedicata alla terra quale strumento di giustizia sociale, la partecipazione del comitato anti-biomasse della pre-Sila catanzarese, l’intervista all’inviato del Tg1 Pino Scaccia, daranno modo ai sanfloresi e a quanti presenti in loco per l’occasione, di poter ascoltare e confrontarsi sotto un aspetto diverso da quello che l’industria dell’informazione oggi ci propina come la ricetta dei problemi.

Appuntamento finale della manifestazione è per giorno 16 agosto, durante la quale si esibirà il “Consiglio Comunale aperto della Città di Benarivez” il cui Sindaco Emiliano Morrone con i suoi assessori ci darà conto dei risultati raggiunti nella celestiale cittadina da egli amministrata e, affronterà la programmazione futura del suo programma, analizzando anche in maniera puramente goliardico quanto la politica, quella reale dovrebbe adoperarsi a fare! Un appuntamento quindi, che si prefigge di portare una frescura positiva e che sia di contrasto alla canicola estiva, opprimente che alimenta l’offuscare delle nostre menti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE