Sei qui:  / Culture / Musica / Franco Battiato a Bruxelles: una prima volta imperdibile

Franco Battiato a Bruxelles: una prima volta imperdibile

 

di Agnese Rossi

L’attesissima tappa brussellese é parte del lungo tour italiano ed europeo – 7 date in tutto , tra cui Parigi, Londra, Berlino-  per la presentazione dell’acclamato ultimo lavoro musicale Apriti Sesamo.

il 27esimo album in studio di Battiato, condensa nelle sue dieci tracce i quarantanni del percorso musicale del piu’ eclettico e avanguardista autore italiano.  La continua ricerca musicale  e commistione di generi, dal pop, all’elettronica, alla musica classica e la tradizione dei canti siculi, si fondondo e sublimano in una leggerezza ed eleganza notevoli. I testi, in parte scritti con il filosofo Manlio Sgalambro ( con cui Battiato lavora da ormai ventanni), affrontano con una maestria rara i temi cari all’autore: la filosofia, le religioni asiatiche, la fisica, la condizione umana.

Questa armonia rara tra eclettismo musicale e liriche sempre cariche di simboli, ironia, sacralità e riflessioni si riflette anche nel live dei concerti.

Cio’ che rende imperdibile la data di Bruxelles, non é solo il suo essere la prima in assoluto di Battiato nella capitale europea, ma  soprattutto l’occasione di ascoltare dal vivo la sintesi tra sonorità rock-elettroniche e classiche . Ad accompagnare Battiato, oltre a chitarra elettrica, tastiere elettroniche, basso e batteria, anche un quartetto d’archi ed un pianoforte a coda. Sorpresa finale del concerto é il medley dei successi anni 70-80 da Patriots to Arms a Centro di Gravità Permanente.

Il successo di Battiato nei quattro decenni di carriera del cantante, compositore, pittore, regista, scrittore, ha trasceso i confini nazionali e lo ha già portato altre volte ad esibirsi davanti al pubblico europeo.  Il primo concerto a Bruxelles é da inserirsi anche nel quadro della rinascita come città culturale della capitale belga e dell’Europa. Simbolico é il luogo dove si svolgerà, il BOZAR, palazzo di belle arti, protagonista negli ultimi anni di eventi di grande successo internazionale, dalla Museum Night Fever, alla Nuit Blanche.

Ad organizzare l’evento, due delle realtà piu’ attive a Bruxelles nel campo della promozione e valorizzazione della cultura contemporanea italianaL’Istituto Italiano di Cultura a Bruxelles – che vanta una programmazione di film, documentari , teatro  emolto altro del tutto innovativa – e l’associazione BEIT – Italian Live Music In Belgium,  che fino ad oggi ha già portato nella capitale belga artisti quali Vinicio Capposela, Max Gazzé, Subsonica, Afterhours, e lo spettacolo teatrale di Marco Travaglio.

Per chi si trovasse a Bruxelles il 26 Marzo , l’occasione é davvero unica.

Info & Biglietti: http://www.beitlive.com/

Facebook:  www.facebook.com/beitlive

sito ufficiale Battiato: http://www.battiato.it/

sito ufficial IIC: http://www.iicbruxelles.esteri.it/IIC_Bruxelles/

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE