Sei qui:  / Interviste / RIZZO NERVO: “porte aperte a Saviano? Prima del pentimento c’è la confessione”

RIZZO NERVO: “porte aperte a Saviano? Prima del pentimento c’è la confessione”

 

Quello che (non) ho chiude in bellezza. L’ultima puntata del programma di Fabio Fazio e Roberto Saviano ha ottenuto ieri sera su La7 il 13.06% di share . E già si parla di un possibile ritorno in Rai, su Raitre, dopo il segnale di apertura dei vertici di viale Mazzini. Abbiamo chiesto un commento a Nino Rizzo Nervo, il consigliere Rai dimessosi lo scorso gennaio in polemica con le nomine decise dal cda.

L’ultima puntata della trasmissione di Fazio e Saviano ha superato il 13%. Che risultato è per il programma e per la7?
Un risultato ottimo. Praticamente ha triplicato l’ascolto medio de la7.

C’è chi ha smorzato l’entusiasmo dicendo che il risultato non è poi così elevato.
Ridicolo. Il 13% di media è molto alto. E poi anche il contenitore ha un suo valore non solo il contenuto: “Vieni via con me” triplicò gli ascolti su Raitre con una media del 29% quindi il successo è ripetuto. C’è poi da considerare che la7 ha un penetrazione di segnale minore di Raitre e pur essendo un marchio di prestigio è naturalmente piu debole l’impatto con il grande pubblico tradizionale.

La Rai ha detto che per Saviano le porte sono sempre aperte
Un commento che mi fa sorridere… Aver creato le condizioni affinché Fazio e Saviano andassero in onda su un’altra rete, quella peraltro che fa più concorrenza a Raitre è stato un suicidio editoriale da parte della Rai. In ogni caso forse il vertice Rai dovrebbe innanzitutto rivelare i motivi per cui lo scorso anno a Saviano le porte gliele ha sbattute in faccia.

Forse l’azienda si è pentita…
Prima del pentimento c’è sempre la confessione.

Come andò la vicenda?
Eravamo di questi tempi lo scorso anno quando si doveva rinnovare il contratto di Fazio tra mille difficoltà. Il dg Masi avocò a se le trattative e quando arrivò la Lei capì che il contratto di Fazio non si poteva non rinnovarlo. Parliamo di “Che tempo che fa” però non certo di “Vieni via con me”…

Fazio disse che avrebbe firmato il contratto solo se gli davano la possibilità di lavorare con Saviano in un’altra rete.
Qualsiasi altra azienda o editore avrebbe risposto di no e si sarebbe tenuto stretto quel programma di tale quanlità e quantità. Anzi lo avrebbero già dovuto riconfermare alla fine della prima serie.

_______________

“La Rai ci ha fatto sapere che per Saviano le porte saranno sempre aperte. Speriamo che siano naturalmente in uscita per coloro che hanno consentito e favorito l’uscita di Saviano e della sua trasmissione”. Lo afferma in una nota il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE