E poi vorrei: Il nuovo singolo di Francesco Converso

0 0

In genere non sono il tipo che bada ai nuovi artisti. Al giorno d’oggi gruppi musicali e cantanti solisti nascono con così grande facilità e velocità che è davvero difficile riuscire a notarne uno tra un milione. Ma nella serata di ieri mi sono dovuto ricredere. Per puro caso mi sono imbattuto in Francesco Converso e nel suo singolo dal titolo “E poi vorrei”, che potete ascoltare cliccando a questo link https://youtu.be/HVBwq2TSdu0 . Francesco è originale, diverso dal solito, dotato di una voce particolare. Ho contattato l’artista e gli ho chiesto di scrivermi una mail di presentazione, in modo da farlo conoscere il più possibile perché sono convinto che sia un grandissimo cantautore. A seguire il testo della sua mail.

“Sono un giovane cantautore che ha avuto la fortuna di aver risieduto in un collegio studentesco un anno fa, avevo appena iniziato la magistrale in Economia. Questo collegio era ed è dotato di una sala musica con vari strumenti, tra cui il pianoforte. Avevo scritto tante cose in passato che erano rimaste su fogli gettati di qua e di là. E lì che mi venne l’ispirazione se così si può dire, guidata da amori e situazioni.. Mi misi per la prima volta a suonare qualcosa di mio ed estrapolare dei brani dalle cose che avevo scritto.Ho sempre cercato del resto un mezzo con il quale potermi sfogare, riuscire a comunicare, emozionare magari. Tanti dubbi, tante incertezze ma ora posso dire che solo attraverso la musica riesco a essere ciò che sono. Ho capito poi cosa davvero mi appassionasse: raccontare storie, innamorato più che mai, delle reazioni di chi le sta a sentire. Tante volte ho fatto cose non vivendole al massimo, ma solo per il gusto di poterle narrare, era arrivato il momento di farlo. Avevo preso lezioni di pianoforte da bimbo ma niente di serio, ho imparato praticamente da autodidatta a muovermi sulla tastiera. La passione per la musica nasce da piccolissimo, quando ancora nanetto mi arrampicavo sui mobili per raggiungere i cd di papà, vari flashback mi rimandano a Luca Carboni, Irene Grandi, Tracy Chapman, Simply Red, Supertramp, cose che ascolto ancora adesso e che sicuramente influenzano i miei pezzi, ricordo anche di qualche vinile che ruppi. Ho prodotto tre brani per gioco distribuiti in tutti gli store digitali e ora sto mettendo insieme i ”pezzi” in tutti i sensi, per creare qualcosa di completo.”

Data e luogo di nascita :
17/11/1996 a Cariati (CS)) ma residente da sempre su Rossano Scalo (CS)

Titolo di studio:
Laurea triennale presso l’Università di Pisa in Economia e Commercio, e prossimo alla laurea Magistrale presso l’Università cattolica di Piacenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.