Sei qui:  / Articoli / Dall’Italia piena solidarietá al popolo bielorusso

Dall’Italia piena solidarietá al popolo bielorusso

 

Dopo la condanna del Parlamento Europeo attraverso una risoluzione adottata il 17 settembre con 574 sí, 37 no e 82 astensioni contro il presidente bielorusso Alexander Lukashenko é arrivata anche la risposta da parte del Presidio della camera alta del parlamento bielorusso.

Il Parlamento Europeo qualche giorno fa ha respinto i risultati ufficiali delle cosiddette “elezioni presidenziali” nel paese dell’est Europa e una volta scaduto il prossimo 5 novembre “il mandato del leader autoritario uscente Alexander Lukashenko”, il Parlamento non lo riconoscerà più come Presidente del paese”.

Il Parlamento Bielorusso invece ha dichiarato che l’Unione Europea sta cercando di dividere la società bielorussa e cercando di destabilizzare la situazione politica ed economica.

“Invece di esaminare i problemi nei loro Paesi, le perdite economiche, l’aumento della disoccupazione, la seconda ondata di COVID-19, che sta uccidendo molte persone e le migliaia di proteste che sono duramente represse dalle forze dell’ordine, i legislatori europei stanno cercando di dividere la società bielorussa, destabilizzare la situazione politica ed economica in Bielorussia”, si legge nella dichiarazione.

La risoluzione del Parlamento Europeo è “una palese ingerenza negli affari interni del Paese”, si legge nella nota dei parlamentari bielorussi, come citato dall’agenzia di stampa Belta. I parlamentari bielorussi hanno poi aggiunto che il popolo bielorusso uscirà dalla crisi da solo.

Nell’ultimo mese dall’elezione il nove Agosto di Lukashensko che sostiene di aver raccolto l’80% dei voti, contestato invece dall’opposizione vede come Presidente legittimo la leader dell’opposizione Svetlana Tikhanovskaya, ci sono stati numerosi arresti di manifestanti e giornalisti.

Solo domenica scorsa sono stati arrestati oltre 774 persone, numeri resi noti dal Ministero dell’interno bielorusso lunedí. E probabilmente nuove proteste con nuovi arresti e repressioni ci saranno domenica prossima.

Per mostrare vicinanza al popolo Bielorusso é prevista in Italia a Milano presso il Duomo Domenica 20 settembre alle ore 15.00 la giornata mondiale della solidarietà con la Bielorussia sotto forma di un servizio fotografico creativo Escaped Bride“!

Sulla pagina facebook dell’Associazione dei bielorussi in Italia tutti i dettagli. Si richiede: abito singolo – bianco-rosso, senza bandiere e poster mentre i fiori sono i benvenuti.

Quella di domenica 20 sará solo un’anteprima della grande manifestazione organizzata sempre dall’Associazione il prossimo 27 settembre sempre a Milano dalle 18,00 alle 20.30 .

La marcia dei bielorussi liberi a Milano – Piazza dei Mercanti – Bielorussi, italiani, lituani, lettoni, estoni, polacchi… Tutti coloro che non sono indifferenti agli eventi in Bielorussia, coloro che apprezzano la pace, l’amore e l’amicizia!

Ci incontriamo domenica 27 settembre 2020 alle ore 18:00 per mostrare al mondo, agli europei, che il nostro desiderio di vivere in una Bielorussia libera non può essere fermato, che in qualsiasi parte del mondo restiamo solidi, e quindi non ci accontentiamo della sola “attesa”.

Ogni bielorusso ha un enorme potere! E questo potere non può che crescere! Invitate politici e giornalisti al nostro incontro, perché abbiamo cose da dire.

Vi ricordiamo come al solito che ci vestiamo di bianco e rosso. Portate nastri, manifesti, palloncini, fiori nella giusta combinazione di colori… E ovviamente le bandiere!

https://www.facebook.com/events/336860807656764/

E noi come articolo21 ci saremo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.