L’informazione al tempo dell’emergenza domani a Torre Pellice con Sabrina Giannini

0 0

La giornalista Rai ne parlerà domani sera  a Torre Pellice (To) con Federica Tourn, Donatella Barus, Davide Rosso nell’incontro promosso dal nostro giornale Riforma-Eco delle valli valdesi

Serata di grande interesse domani alle ore 21 a Torre Pellice (To) nell’ambito della settimana di eventi «Generazioni e rigenerazioni» organizzati dalle chiese valdesi e metodiste.

Il nostro giornale Riforma organizza un dibattito sull’ «Informazione al tempo dell’emergenza». Saranno presenti la giornalista d’inchiesta Sabrina Giannini, inviata di Report e alla guida della trasmissione “Indovina chi viene a cena”, Federica Tourn, giornalista free lance, esperta di migrazioni, vincitrice quest’anno del “Piazza Grande Religion Journalism Award”, organizzato dall’Iarj, l’Associazione internazionale di giornalisti religiosi per valorizzare il lavoro di giornalisti che si occupano di fede, religione e spiritualità, Donatella Barus, giornalista che dirige il magazine e il sito della Fondazione Veronesi, Davide Rosso, direttore della Fondazione Centro culturale valdese, moderati dal giornalista di Riforma Gian Mario Gillio.

Come è cambiata l’informazione in questi mesi in ci il virus ha stravolto le nostre vite? Cosa non si è potuto raccontare? Quale è il ruolo dell’informazione nell’emergenza?

Temi sensibili che riguardano noi tutte e tutti.

Nell’occasione verrà anche presentato l’ultimo libro di Sabrina Giannini “La rivoluzione nel piatto”: Cosa portiamo a tavola? Che cosa non sappiamo, non ci dicono, ci nascondono?

Quanto dovremo aspettare prima che venga detta la verità su alcuni alimenti, additivi, coloranti e molto altro che arriva sulle nostre tavole? O sulla contaminazione senza confini della chimica nell’agricoltura e nell’allevamento? Riprendendo e approfondendo alcuni dei temi scottanti che ha affrontato nelle sue indagini sull’industria alimentare, la giornalista denuncia e rivela come lobby, aziende e anche molta politica avallino verità scientifiche discutibili per salvaguardare i propri interessi, mettendo ogni giorno nel piatto di noi cittadini sostanze rischiose per la salute. Ma afferma anche che come consumatori abbiamo il potere di avviare una vera rivoluzione, scegliendo che cosa mettere nel carrello.

L’appuntamento, a ingresso libero con numero contingentato di posti, è alla Casa valdese di via Beckwith a Torre Pellice (To).