Sei qui:  / Articoli / Interni / Blocco della giustizia. 29 maggio flash mob degli avvocati

Blocco della giustizia. 29 maggio flash mob degli avvocati

 

Venerdì 29 maggio 2020 alle ore 12.00 gli avvocati di tutta Italia scenderanno in piazza davanti ai palazzi di giustizia ed a Roma dinanzi alla Corte di Cassazione per manifestare contro il blocco della giustizia. Riaprono bar, ristoranti e palestre, ma i tribunali restano ancora chiusi e l’accesso agli uffici della giustizia è limitato se non addirittura precluso agli avvocati.

La giustizia – che con stupore di chi la amministra non è stata considerata un “servizio essenziale” – è ferma dai primi di marzo ed è rimasta esclusa dalla riapertura delle attività produttive alla fine della quarantena.

Il blocco ingiustificato che ancora permane, peraltro, si accompagna alla totale assenza di provvedimenti delle autorità giudiziarie, volti alla proposta di soluzioni risolutive – come ad esempio l’uso degli strumenti telematici – o allo smaltimento dell’arretrato, che già prima dell’avvento del Covid pesava in maniera eccessiva sulle casse e sui tempi di risposta della giustizia.

Gli avvocati non rimarranno più in silenzio di fronte alla violazione legalizzata dei diritti costituzionali dei cittadini, la cui difesa dovrebbe essere ancora più stringente in un periodo emergenziale come quello che stiamo vivendo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE