Sei qui:  / News / Un anno fa la passeggiata della legalità a Ostia. Avanti insieme a Federica Angeli

Un anno fa la passeggiata della legalità a Ostia. Avanti insieme a Federica Angeli

 

Il 14 giugno 2018, esattamente un anno fa, Ostia scendeva in piazza, accanto a Federica Angeli, perché non si sentisse più sola nella sua lotta contro i clan mafiosi che l’hanno costretta a vivere sotto scorta. Quel giorno fu importante per Federica, non più sola, per l’Associazione #Noi, che si sarebbe costituita dopo poche settimane, e per Ostia, che dimostrò di voler reagire. “Sembra ieri, eppure è già passato un anno” così Massimiliano Vender, presidente dell’Associazione Antimafia #Noi, ricorda la passeggiata della legalità. “Era il pomeriggio di una giornata d’estate. Potevamo andare in spiaggia, in pineta, a prendere un gelato, invece eravamo tutti lì, sotto la casa di Federica Angeli, donna coraggiosa e cara amica. Avevamo bandiere, cartelli, fischietti, ma, soprattutto, voglia di dire basta a un sistema che dominava Ostia da troppo tempo. Iniziò con le lacrime di gioia, da quel balcone da dove non le era permesso solitamente affacciarsi e che, in quel giorno la vedeva sorridente ed emozionata. Una lunga passeggiata, fino alla piazza che era il cuore del territorio dominato da uno dei maggiori clan mafiosi del litorale romano. Durante il tragitto, molte  persone si univano al corteo. Quel giorno, capimmo che non potevamo permettere che Ostia riabbassasse la testa”. Scegliere da che parte stare è un gesto importante. L’associazione Noi, nata dopo quella meravigliosa passeggiata – finita peraltro nel film A Mano Disarmata, nelle sale in questi giorni – è arrivata a oltre 500 tesseramenti e si impegna costantemente nel territorio perché i clan non prendano più piede.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.