Sei qui:  / Opinioni / L’arresto di Assange e quel “buco nero” che la sua azione ha disvelato

L’arresto di Assange e quel “buco nero” che la sua azione ha disvelato

 

Mezzo mondo s’interroga su il controverso ruolo di Julian Assange,  arrestato dopo anni di asilo politico in un’ambasciata.

A me colpisce invece il “buco nero” che la sua azione ha disvelato. Un addensato di interessi leciti e illeciti, che aspira verità dal reale, per nasconderla all’opinione pubblica. Grazie a lui, abbiamo scoperto che il nostro universo cognitivo dei fatti è una minuscola rappresentazione della violenza che sprigiona la lotta dei poteri. Che vogliono invece apparire leali, affidabili, democratici. Julian Assange e la sua attività di decrittazione – umanitaria o narcisista, non importa –  ha squarciato un velo. Non capiamo tutto quello che ci ha mostrato.
Ma di sicuro sappiamo che non dovevamo saperlo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.