Sei qui:  / Opinioni / L’arresto di Assange e quel “buco nero” che la sua azione ha disvelato

L’arresto di Assange e quel “buco nero” che la sua azione ha disvelato

 

Mezzo mondo s’interroga su il controverso ruolo di Julian Assange,  arrestato dopo anni di asilo politico in un’ambasciata.

A me colpisce invece il “buco nero” che la sua azione ha disvelato. Un addensato di interessi leciti e illeciti, che aspira verità dal reale, per nasconderla all’opinione pubblica. Grazie a lui, abbiamo scoperto che il nostro universo cognitivo dei fatti è una minuscola rappresentazione della violenza che sprigiona la lotta dei poteri. Che vogliono invece apparire leali, affidabili, democratici. Julian Assange e la sua attività di decrittazione – umanitaria o narcisista, non importa –  ha squarciato un velo. Non capiamo tutto quello che ci ha mostrato.
Ma di sicuro sappiamo che non dovevamo saperlo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE