Sei qui:  / Opinioni / E’ arrivato l’arrotino…

E’ arrivato l’arrotino…

 

E’ arrivato l’arrotino . Se la vostra cucina ha perdite di gas, noi eliminiamo le perdite di gas della vostra cucina. Linguaggio semplice, proposte concrete, risultato garantito. La destra europea adotta il linguaggio dell’arrotino e sale nei sondaggi. L’ultima è la Le Pen, che fiuta il fascino della Brexit, il trumpismo insolente e vincente e lo ripropone in salsa francese. La ricetta è quella di sempre: quando il popolo è frustrato gli devi dare la possibilità di sfogarsi contro un diverso. Ieri erano gli ebrei, oggi sono i musulmani. Ma va bene anche scagliarsi contro l’Europa, la Nato, insomma tutto quello che è alleanza aperta. Serve una nazione-tana, da offrire ai tanti elettori che hanno paura e vogliono solo protezione.

E allora devi promettere di chiudere frontiere, chiudersi alle organizzazioni internazionali, chiudersi in casa. Decretare il coprifuoco culturale dell’emergenza. E diffidare di tutti, armarsi, essere pronti alla difesa, evocare l’invasione. Indicare lo straniero come la minaccia: quello che ruba il lavoro, le donne, i bambini.
E’ arrivato l’arrotino. Se la vostra nazione non vi offre protezione, noi della destra offriamo protezione alla vostra nazione. Il messaggio si propaga. Soprattutto perché la Sinistra non riesce a dare la sua visione positiva di protezione: più lavoro, più giustizia sociale, servizi efficienti, politici credibili. Solo la speranza allontana la paura. Solo la speranza allontana l’arrotino.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE