Sei qui:  / News / Come evitare lo stress da trasloco?

Come evitare lo stress da trasloco?

 

Traslocare è un’attività sempre più diffusa al giorno d’oggi, soprattutto nelle grandi città. Se a ciò si aggiunge che la vita di tutti i giorni è già di per sé frenetica e stancante, il risultato, quando si trasloca, è spesso quello di determinare un’ulteriore dose di stress.

E’ dunque possibile porre a buon fine un trasloco senza farsi prendere dal panico e dallo stress? Evitare la stanchezza fisica e mentale dovuta dai tanti spostamenti di oggetti e dall’ingente esborso economico non è un’operazione semplice, ma è fattibile.

E’ molto importante innanzitutto lavorare con la propria mente, riuscendo ad autoconvicersi che un trasloco non è certo la fine del mondo, dato i sono passati tutti, e organizzarsi per tempo nel migliore dei modi. Del resto l’atto del trasloco può anche essere un’attività molto piacevole: il fatto di cambiare città per la prima volta, infatti, è un po’ come compiere un viaggio.

Iniziando ad entrare più nei dettagli, una delle prime da cose da fare è quella di procurarsi delle scatole vuote, di dimensioni varie ma non eccessivamente grandi. Almeno un paio di settimane prima del trasloco, è consigliabile iniziare a riporre al loro interno gli oggetti meno spaziosi, come per esempio lampade, posate, bicchieri, soprammobili, computer, oggetti elettrnici, eccetera. Questa è anche l’occasione giusta per liberarsi di una serie di oggettistica superflua, ammennicoli vari che non ci sono più di alcuna utilità e che rubano un sacco di spazio inutilmente.

Una cosa da valutare, relativa allo spostamento, è se fare tutto in autonomia, farsi aiutare da parenti o amici, oppure rivolgersi direttamente ad una società di traslochi o di noleggio di furgoni.

Se qualche vostro amico o parente è dotato di furgone, farselo prestare per l’occasione è sicuramente la scelta migliore, così come quella di farsi dare una mano negli spostamenti dai propri cari. Se non avete questo automezzo disponibile, la strada del noleggio è la soluzione ideale. Anche in quest’ultimo caso, è fondamentale che vi facciate aiutare da qualche famigliare o amico nel trasportare mobili e scatoloni.

Una volta che sarete giunti a destinazione, approfittatene per visitare il vostro quartiere e, se possibile, familiarizzate con i vicini. Non è necessario sistemare tutto subito: se procederete in modo graduale ridurrete lo stress e farete le cose per il meglio.

Infine, una soluzione per sorvolare il problema, è quella di affidare l’intero processo a una ditta di traslochi.

Di seguito, due link utili:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE