Sei qui:  / News / Corso di formazione per giornalisti sulle tematiche ambientali legate al fenomeno della criminalità organizzata. 10 giugno, promotore Stampa romana

Corso di formazione per giornalisti sulle tematiche ambientali legate al fenomeno della criminalità organizzata. 10 giugno, promotore Stampa romana

 

Stampa romana organizza un Corso di formazione per giornalisti sulle tematiche ambientali legate al fenomeno della criminalità organizzata, per il 10 giugno dalle ore 10.00 c/o la sede di Piazza della Torretta con Otello Lupacchini, Anna Scalfati, Francesco Neri e Vanessa Ranieri.
E’ possibile conseguire 4 crediti formativi, è necessario prenotarsi sulla piattaforma SIGeF, max 40 posti.
La criminalità organizzata nel corso degli ultimi anni ha significativamente posto al centro dei propri interessi le tematiche ambientali, affiancandole così anche prevalentemente ai tradizionali traffici illeciti legati al riciclaggio di denaro, usura e traffico di droga.
Dai fenomeni campani, alla Banda della Magliana fino a Mafia Capitale è indubbio che vi sia stata una trasformazione delle attività illecite: meno crimini efferati sui singoli ma un’emergenza collettiva dovuta in grande parte agli effetti delle attività sui territori e quindi sulla salute dei cittadini.

E’ andata in buona sostanza trasformandosi in una vera e propria attività imprenditoriale che attraverso le ramificazioni e le penetrazioni negli Enti locali grandi e soprattutto nei più piccoli, è in grado di stravolgere l’economia e la vocazione di interi territori, talvolta decretandone la loro definitiva compromissione
Vanessa Ranieri: Diritto comunitario e legislazione nazionale. Approccio ai più importanti istituti (VIA VAS VINCA Rete Natura 2000, Fondi Strutturali, rifiuti, cave). Capire il fenomeno delle attività illecite per comprenderne il vero danno.
Anna Scalfati: proposte di percorsi del racconto sui disastri ambientali legati alla criminalità organizzata.
Otello Lupacchini: dalla Banda della Magliana ad oggi. Fenomeni di corruzioni e nuova criminalità organizzata
Francesco Neri: il rapporto tra criminalità e ambiente nell’emergenza rifiuti

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE