Sei qui:  / Blog / Catania. Giornalisti querelati, polizia: “rivelate le fonti”

Catania. Giornalisti querelati, polizia: “rivelate le fonti”

 

Dario De Luca e Luisa Santangelo sono accusati di diffamazione per un articolo sulla sosta sospetta di una candelora sotto casa di un boss

Lo scorso 31 marzo i giornalisti di MeridioNews, Dario De Luca e Luisa Santangelo, sono stati sentiti dalla Polizia giudiziaria di Catania. I due cronisti sono indagati per diffamazione aggravata dalla procura etnea, dopo aver pubblicato un articolo sulla sosta sospetta durante la festa di Sant’Agata – patrona del capoluogo etneo – del cereo votivo degli ortofrutticoli nelle vicinanze della casa del boss Massimiliano Salvo.

Durante l’interrogatorio è stato chiesto ai giornalisti di rivelare le proprie fonti.

Nonostante la richiesta formulata dai legali di De Luca e Santangelo, non è stato reso noto il testo della denuncia proposta dai rappresentanti del cereo degli ortofrutticoli indirizzata ai due cronisti. “Allo stato attuale, quindi, MeridioNews non conosce le motivazoni per le quali è stata presentata”, ha scritto la redazione.

La denuncia era stata notificata lo scorso 19 marzo. Subito dopo, i due giornalisti sono stati convocati per la prima volta dalla polizia giudiziaria. Nel corso di quell’incontro era stata comunicata l’esistenza di un fascicolo aperto contro ignoti, con De Luca e Santangelo come unici due indagati. Durante l’interrogatorio del 31 marzo, invece, è emerso che la querela era indirizzata direttamente a MeridioNews.

CT

Da ossigenoinformazione.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE