Sei qui:  / Libridine / “Silenzio e rumore. Amici e nemici del pensiero” – di Mauro Cosmai

“Silenzio e rumore. Amici e nemici del pensiero” – di Mauro Cosmai

 
Non un saggio celebrativo della quiete, ma un ragionare colto sui significati profondi delle realtà “sonore” che ci invadono ogni giorno. Il rumore e il silenzio rivestono significati (non solo tecnici) accentuati dall’incalzare della cosiddetta modernità e questi fenomeni sono qui messi a fuoco in un dialogo fascinoso con la psicologia del profondo, la letteratura, la filosofia, la cinematografia, la sociologia, la musicologia, il diritto…

Presentazione del volume 
Chi è il buono e chi è il cattivo? Il silenzio o il rumore?
I sostenitori dell’una o dell’altra fazione potrebbero facilmente elencare pregi e difetti, vantaggi e svantaggi di entrambi. In realtà, silenzio e rumore sono legati indissolubilmente da un rapporto dialettico e ambivalente in cui però l’uno non esiste senza l’altro. Nessuna musica avrebbe senso senza le pause e i punti coronati!
Questo volume non è, dunque, un saggio celebrativo della quiete, ma un ragionare colto sui significati profondi delle realtà “sonore” che ci invadono ogni giorno.
“Il libro di Mauro Cosmai è geniale. Costituisce per molti aspetti un apporto originale e per questa ragione va segnalato e meditato. Il paradosso su cui nasce e che approfondisce con straordinaria acribia è che solo il rumore ci consente di ascoltare il silenzio. In effetti, il rumore è vita, annuncia la presenza e le attività di un corpo animato”. (Dalla postfazione di Franco Ferrarotti)
Eppure, non si può non annotare che ormai sulla musica del vivente prevalgono i clangori metallici e gli strepiti velenosi dei tubi di scappamento. E non si può non sostenere che il rumore ottunde, pervade, anestetizza, mentre il silenzio pone di fronte impietosamente ai propri pensieri e quindi alle proprie responsabilità.
In altre parole, il rumore (in)veste, il silenzio mette a nudo.

Mauro Cosmai, da quarant’anni psicoterapeuta-analista e sessuologo, è inoltre saggista, docente universitario, esperto della comunicazione, giornalista pubblicista, criminologo, magistrato onorario. Tra i suoi libri: Processo all’inconscio (1997), Campioni senza valore (1999), Il complesso di coppia(1999), Nuovi spazi dell’interpretazione (2000), Comunicare e scomunicare (2001), Culti culture culturismi (2005), Psicopatologia della vita politica (2006), I tabù della modernità (2008), Dizionario dei mali necessari (2010), L’attesa. I veri significati del tempo (2011), L’individuo medio. Dall’utopia all’aporia (2011), Aforismi – Diario alieno (2012), Morti di fama. Cloni umani in cerca d’identità(2013), Stato di dissociazione. Una psicopatologia italiana (2013).

_____________________

“Silenzio e rumore. Amici e nemici del pensiero”
di Mauro Cosmai

Contributi Franco Ferrarotti
Collana “La società”
1a edizione 2014 (Codice editore 1420.1.166)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE