Sei qui:  / Opinioni / Euro-torpore

Euro-torpore

 

Spaventare per farsi votare. Ormai la disperazione per l’astensionismo dilagante ha imposto l’esagerazione nel messaggio politico. Il progetto non va, il ragionamento è troppo faticoso, il programma annoia. E allora, buttiamo frasi-petardo in platea per svegliare gli elettori dall’euro-torpore.

La lupara bianca è l’ultima trovata di Grillo – un artista del political-pulp – ma anche il vecchietto di Arcore non esita a tirar fuori Hitler per indicare il nemico genovese, “del quale bisogna aver paura” scandisce rivolto alla telecamera per arrivare agli altri vecchietti che lo votano.
Per fortuna che a riportare la quiete  nei dibattiti politici ci pensano le “signorine del PD” (Bonafé, Picierno, Moretti ed altre) che ripetono con noiosa diligenza il loro copione ufficiale, talmente precise da far addormentare spettatori e animali domestici vicini alla tv.
Avremmo sperato altro per cambiare l’Europa, ma noi Italiani – si sa  – amiamo il tifo sfrenato o la quiete assoluta, più della militanza. E abbiamo leader a nostra immagine e somiglianza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE