Sei qui:  / Blog / YouReporter, il successo italiano del citizen journalism

YouReporter, il successo italiano del citizen journalism

 

«In Italia c’era bisogno di YouReporter. Dal punto di vista tecnico, innanzitutto: c’erano un sacco di file, tanti videomaker, tanti elaborati che giravano in qualsiasi formato possibile. In quel periodo, il punto di vista del giornalista era quello di trovarsi a far fronte con molte testimonianze, di qualsiasi evento possibile, dall’incidente al fatto di cronaca, ma con l’impossibilità tecnica di recuperarle. Una piattaforma in cui potessero essere messe delle immagini, un luogo in cui si potesse caricarle e condividerle, a quell’epoca non c’era. C’era YouTube, che ancora oggi è però tutta un’altra cosa: un immenso mare, dispersivo e senza alcuna logica. Era necessario guardare a come il citizen journalism veniva utilizzato nel resto del mondo, a cosa attingere e al modello a cui ispirarsi».

E’ così che Angelo Cimarosti, il più noto dei tre fondatori di Youreporter,  racconta perché e come – a lui, a Luca Bauccio e Stefano De Nicolo – venne l’ idea di far nascere nel 2008 una piattaforma che raccogliesse foto e video realizzati dai cittadini e ne regolasse il flusso. La startup ha riscosso negli anni un grandissimo successo (ora supera i 50 milioni di stream views all’ anno), fino ad essere acquisita  da Rcs MediaGroup.

Il racconto di Cimarosti apre un’ ampia intervista realizzata da un giovane giornalista padovano,  Francesco Cocchiglia nell’ ambito di una tesina per il Corso di Linguaggio Giornalistico tenuto all’ Università di Padova dal prof. Raffaele Fiengo.

Una intervista in cui Cimarosti concludeva con una frase che faceva presagire l’ intervento imminente di un grosso gruppo editoriale, come infatti è avvenuto (la notizia è di ieri):

‘’Ritengo che [YouReporter] adesso sia giunto al massimo delle proprie potenzialità, può stare così o crescere ancora: vale la pena che cresca ancora, ma da solo non può farcela’’.

Il lavoro di Cocchiglia – il titolo è ”YouReporter, il successo italiano del citizen journalism. Quando i cittadini diventano cronisti, storia, analisi e successo di un fenomeno globale” – analizza la nascita e le caratteristiche della piattaforma e raccoglie una serie di spunti interessanti e testimonianze, fra cui questa ampia intervista a Cimarosti. La pubblichiamo qui di seguito… Continua a leggere su lsdi.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE