Sei qui:  / Articoli / Culture / Cinecittà: la Mozione alla Camera del Pd segue il progetto dei professionisti

Cinecittà: la Mozione alla Camera del Pd segue il progetto dei professionisti

 

La seduta alla Camera del 27 marzo del 2013 vede il PD schierato per rilanciare Cinecittà; la mozione sottolinea la nuova società, istituto Luce-Cinecittà, con sede a Roma con capitale sociale di 15 mila euro detenuto interamente dal Ministero dell’economia e delle finanze sostituisce di fatto Cinecittà Luce spa, che viene messa in liquidazione e trasferita alla società Fintecna o a società da essa interamente controllata, presumibilmente Fintecna immobiliare.
Una follia senza precedenti, Cinecittà viene messa in liquidazione da una società finanziaria. Si sta distruggendo 80 anni di storia del cinema italiano, grazie alla gestione privata.
Finalmente, il PD si schiera con una mozione alla Camera (primo firmatario l’On. R. Morassut)  sottolineando l’importanza di Cinecittà per l’occupazione nel settore cinematografico e per la cultura che tale industria promuove. I punti che vengono sottolineati nella mozione trova di comune accordo i professionisti del settore dell’Articolo 9 Cultura & Spettacolo, punti essenziali nel rilanciare lo stabilimento più importante di Europa, garantendo l’eccellenza delle produzioni in pellicola fino ad arrivare alle nuove tecnologie digitali; promuovere i fornitori storici del settore all’interno dello stabilimento, trovare un accordo con l’ANICA e la RAI, organizzare il festival del Cinema nell’interno dello stabilimento. Punti fondamentali per un rilancio effettivo dello stabilimento, punti fondamentali condivisi con il progetto promosso dai professionisti.
Vi alleghiamo qui di seguito i link della mozione e del progetto dell’Art. 9.

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE