Sei qui:  / Articoli / Iniziative Articolo21 / Interni / Elezioni: Art.21, solidarietà a Ruotolo, stroncare subito azioni squadriste

Elezioni: Art.21, solidarietà a Ruotolo, stroncare subito azioni squadriste

 

Insulti e sedie sono volati stamattina durante un comizio del candidato di Rivoluzione Civile alla Regione Lazio, Sandro Ruotolo. E’ successo a Civita Castellana dove il candidato governatore ha dovuto interrompere un incontro in corso con i cittadini per l’irruzione di alcuni giovani dal volto semi coperto venuti in contatto con i presenti, che hanno poi chiamato i carabinieri. Questi i fatti secondo quanto riferito: nella sala Pablo Neruda di Civita Castellana sta parlando un esponente della formazione politica di Antonio Ingroia, poi tocca a Ruotolo, che ha gia’ visitato l’ospedale cittadino e un’azienda di ceramiche del posto, intervenire. Ma un gruppo di giovani “di Casa Pound” interrompe la manifestazione, “hanno i volti semicoperti, ma spiega poi lo stesso Ruotolo interpellato dall’Agi, alcuni “vengono riconosciuti dai rappresentanti locali di Rc”.

“Siamo solidali con Sandro Ruotolo – affermano in una nota Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti, direttore e portavoce di Articolo21 – che ha subito oggi una volgare aggressione squadristica da parte di chi, come Casa Pound, vorrebbe fare a pezzi la carta costituzionale, l’antifascismo e i valori fondamentali della democrazia repubblicana. Atteggiamenti che non possono in alcun modo essere tollerati e vanno stroncati prima che possano determinare pericolose forme di imitazione e di contagio”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE