Sei qui:  / News / “La canzone di Rebecca”, un inno al rispetto del popolo Rom

“La canzone di Rebecca”, un inno al rispetto del popolo Rom

 

Il 4 agosto alle 18 presso la Comunità Rom Harvati di via Idro, 62. Partecipano alla serata il regista la protagonista, l’associazione Mahalla, la Comunità Rom di via Idro e rappresentanti della cultura e della società civile

Patrocinio UNICEF e inviti da parte delle organizzazioni Rom di tutto il mondo per il film di Roberto Malini (regista, poeta e difensore dei diritti umani) “La canzone di Rebecca”, che racconta la storia vera della giovane artista Rom romena Rebecca Covaciu, vincitrice di importanti premi – fra cui il Premio UNICEF 2008 e il Premio Fondazione Adolfo Pini/Comune di Milano 2011 – dopo aver subito innumerevoli episodi di persecuzione razziale. Fuggita con la famiglia, per sottrarsi a emarginazione e miseria, da Arad (Romania), Rebecca ha vissuto nelle baracche a Buenos Aires, Avila (Spagna), Milano e Napoli. Oggi le opere di Rebecca sono conservate in importanti musei di arte e cultura Rom (fra cui il “Lolo Diklo” di Seattle, negli USA, e il Museo d’Arte Contemporanea di Chandigart, in India), mentre la giovane pittrice frequenta il Liceo Artistico Boccioni di Milano e un libro dedicato alla sua giovane vita è in corso di stampa (UR Edizioni). Il film – che è stato recentemente ospite d’onore al Welcome Square di Viareggio – sarà proiettato alle 18 di sabato 4 agosto presso la Comunità Rom Harvati di via Idro 62, a Milano. Seguirà cena-dibattito, con la presenza del regista, della giovane protagonista e di esponenti della comunità Rom, della cultura, della società civile. Ingresso libero.

“Il film presenta con poesia e senso civile i colori, le luci, la forza d’animo, il sorriso di Rebecca,” spiega Fabrizio Casavola, che ha organizzato l’evento. “La vicenda di questa ragazzina coraggiosa è emblematico della vita difficile che conducono Rom e Sinti qui in Italia. Le immagini mostrano la Milano violenta e la Milano accogliente, gli sgomberi, la vita per strada e la conquista di una casa. Partendo da una baracca di periferia per giungere nell’aula di un liceo artistico. Dove proseguirà?!”

Co-protagonisti insieme a Rebecca Covaciu, Pino Petruzzelli, Anna Solaro, il gruppo interculturale “Banda di PIazza Caricamento” diretto dal maestro Davide Ferrari. Le musiche sono di Vadim Kolpakov, il musicista Rom che da anni collabora con la popstar Madonna. Genova – città che è rimasta nel cuore della giovane artista – è lo scenario in cui si dipana la “promenade” attraverso cui Rebecca rivive le tappe più importanti della sua esistenza. L’evento è realizzato da Mahalla e dalla Comunità Rom Harvati di via Idro, in collaborazione con il Gruppo EveryOne.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE