Sei qui:  / Articoli / Culture / Rai: Dg rinunci a tempo intedeterminato

Rai: Dg rinunci a tempo intedeterminato

 

“Ci auguriamo che il direttore generale della Rai, Gubitosi, voglia dare una risposta positiva a chi gli sta chiedendo di rinunciare al contratto a tempo indeterminato. Sarebbe un gesto intelligente, di grande sensibilita’ civile
e consentirebbe di spostare subito l’attenzione a confronto sulle grandi questioni che stanno di fronte al servizio pubblico, sino ad oggi tenuto con le mani legate dietro la schiena dalla logica del conflitto di interessi”. Lo dichiarano Beppe Giulietti, portavoce Articolo 21, e Vincenzo Vita, senatore pd e componente della commissione di Vigilanza Rai.

“Per quanto ci riguarda giudicheremo il gruppo dirigente non solo dal contratto di Gubitosi, ma anche delle risposte che saranno date ai temi della qualità dell’offerta, del futuro di Rai way, della libertà degli autori, del rientro di quanti sono stati espulsi, della valorizzazione delle risorse interne, a partire da chi ha già dovuto subire l’umiliazione del demansionamento e della emarginazione per ragioni estranee a qualsiasi valutazione di merito. Magari in relazione alle prossime nomine e promozioni si adottassero davvero il cosiddetto metodo “Banca di Italia”!
Basterebbe pensare al clamoroso caso di un Carlo Freccero in panchina, mentre alcune strutture produttive sono ormai ridotte alla canna del gas”.

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE