Sei qui:  / Articoli / Interni / Morte D’Ambrosio, ora pausa di silenzio. Ma niente bavagli per giudici e giornalisti

Morte D’Ambrosio, ora pausa di silenzio. Ma niente bavagli per giudici e giornalisti

 

Di fronte alla morte di D’Ambrosio bisognerebbe avere la forza di esprimere il proprio cordoglio e di concedersi una pausa di silenzio, evitando di cadere nel gioco delle strumentalizzazioni, comunque la si pensi. Ci sarà tempo per interrogarsi, anche spietatamente e senza reticenze. Quello che non si può e non si deve accertare è il tentativo, già in atto da parte della destra, e non solo, di usare la morte per invocare bavagli e museruole per giudici e giornalisti.

No, questo non può essere consentito ad alcuno,per nessun motivo, sempre,comunque e dovunque.
Articolo 21 resterà vigile, affinché a nessuno venga in mente di usare l’emergenza per stringere gli “agognati” bavagli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE