Sei qui:  / Articoli / Iniziative Articolo21 / Interni / Leg: “Basta attacchi alla Magistratura”. Art.21, il Csm archivi procedimento contro Scarpinato

Leg: “Basta attacchi alla Magistratura”. Art.21, il Csm archivi procedimento contro Scarpinato

 

“Denunciamo l’aggressione nei confronti dei due magistrati Antonio Ingroia e Roberto Scarpinato, che da anni indagano sul fronte più difficile e rischioso dei collegamenti tra Stato, politica e criminalità mafiosa”. Così Libertà e Giustizia in una nota. “Denunciamo il pericolo di esporre questi due fedeli servitori della Costituzione a ritorsioni di ogni genere. Non possiamo più permetterci una Repubblica fondata sugli eroi. Bisogna lasciar lavorare chi si espone in prima persona per tutti noi. Basta attacchi alla Magistratura”.

“Ci auguriamo – sottolinea Articolo21 in una nota – che il Consiglio superiore della magistratura decida di archiviare l’esposto presentato contro Roberto Scarpinato, un magistrato che gode di stima generale, almeno tra chi ancora crede nello stato di diritto e nella possibilita di contrastare le mafie e di arrivare alla verità sulle stragi del 1992 e dintorni. Questa volta a Scarpinato si rimprovera di aver espresso il suo pensiero alla cerimonia per ricordare Paolo Borsellino e quanti morirono con Lui nell’attentato mafioso di via D’Amelio, per altro le parole del magistrato hanno ricevuto il pubblico elogio della moglie e di tutti familiari di Borsellino.
A Scarpinato, in altre parole, si vorrebbe persino interdire ” l’accesso all’articolo 21 della Costituzione. Il livello di ingiurie e di aggressioni consumate nei confrontii dei dei magistrati Ingroia e Scarpinato e di quanti hanno raccolto l’ereditá di Borsellino, sta passando il limite del lecito e del consentito. Forse sarà almeno il caso di ripristinare la “par condicio” tra chi vorrebbe contrastare le mafie e chi, ha invece, preferito contrattare con la mafia medesima.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE