Sei qui:  / News / Morti sul lavoro: tre operai cadono dal ponteggio, uno è deceduto

Morti sul lavoro: tre operai cadono dal ponteggio, uno è deceduto

 

Un operaio e’ morto dopo la caduta da un ponteggio dall’altezza di 40 metri, insieme a due suoi colleghi, nel cantiere per la costruzione del nuovo inceneritore di Torino. Gli altri due sono stati trasportati in condizioni gravi all’ospedale Cto del capoluogo piemontese. Al momento non sarebbero in pericolo di vita. Il carpentiere morto cadendo da un ponteggio nel cantiere dell’inceneritore di Torino e’ Cosimo Di Muro, 47 anni, di Canosa di Puglia (Bari); nell’incidente e’ rimasto ferito il fratello, Antonio, di 39 anni, e il romeno Mihai Lupu, di 24. Entrambi sono ricoverati all’ospedale Cto di Torino.
I tre operai, dipendenti di una ditta di Ravenna, sono stati visti cadere nel vuoto da una persona che ha dato l’allarme e che e’ stata trasportata a sua volta in ospedale per lo choc.
Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, la Polizia di Stato e i mezzi del 118, tra cui l’elisoccorso che ha trasportato i feriti al Cto.
Soltanto lo scorso 3 marzo il caposquadra di una ditta edile, Antonio Carpini, era morto dopo essere precipitato nel vuoto da un’altezza di 30 metri nel medesimo cantiere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE