Culture

Ettore Scola ad Articolo21: “C’è la necessità di un’informazione il più possibile indipendente”

ettore-scola-300x192

E’ il 25 febbraio 2008 e “l’Unità” vive una delle sue fasi più difficili. La redazione è in agitazione continua e rivendica il bisogno di assetti proprietari certi, di investimenti adeguati e il rispetto dei valori democratici e di sinistra che distinguono il quotidiano. Tra i commenti e  i messaggi di solidarietà che Articolo21 raccoglie sul suo sito c’è quello di Ettore Scola: “Leggo l’Unità da 50 anni e pensare anche solo un giorno senza mi sembrerebbe un sopruso vero e proprio. Ringrazio i giornalisti che stanno da tempo conducendo questa battaglia, perché oggi più che mai c’è la necessità di un’informazione il più possibile indipendente”.

Vogliamo ricordare Scola non solo per il grande regista e intellettuale che è stato ma anche per la costante attenzione e sensibilità alle battaglie per la libertà di informazione. Quando il 10 luglio del 2010 Articolo21 promosse con Fnsi, Cgil, Arci e Libertà e Giustizia il presidio a Piazza Navona contro il Ddl intercettazioni del governo Berlusconi, Scola, raggiunto al telefono da un’agenzia stampa fu sintetico ma inoppugnabile: “Spero che la piazza sia piena”. Grazie di tutto Ettore

20 gennaio 2016