Sei qui:  / Coronavirus e Informazione / Sgarbi sindaco di Sutri multa chi”indossa le mascherine senza necessità”

Sgarbi sindaco di Sutri multa chi”indossa le mascherine senza necessità”

 

Ieri 29 agosto il bollettino giornaliero della Protezione civile segnava 1.444 nuovi casi di positività dal virus SarsCov2: erroneamente su molti giornali viene scritto da Covid-19, quando si viene a a contatto con il virus, risultando positivi al test, non significa sviluppare per forza di cose la patologia polmonare classificata invece  come Covid-19. La differenza è sostanziale e si rischia di confondere l’opinione pubblica se si continua ad  afferma che essere positivi è automaticamente sinonimo di malattia. Nulla di più sbagliato. Nella giornata di sabato di fine agosto sono stati processati 99.108 tamponi con l’obiettivo di individuare persone asintomatiche (che non presentano sintomi eclatanti dell’infezione) specie in chi ritorna dalle ferie dall’estero ma anche dalla Sardegna dove si sono sviluppati dei focolai all’interno delle discoteche e villaggi vacanze. Individuare gli asintomatici è fondamentale per evitare che possano trasmettere ad altri il virus e colpire soggetti più fragili, anziani e immunodepressi con l’inevitabile conseguenza di gestire una nuova emergenza sanitaria per i ricoveri nelle terapie intensive e in rianimazione. Farlo con la clientela del Billionaire di Flavio Briatore risulta assai difficile in quanto molti dei frequentatori del locale si sono registrati con numeri di telefono falsi per non farsi rintracciare. Le mascherine qui non erano ben viste e dai numerosi video girati all’interno dei locali alla moda della Costa Smeralda è evidente come non venissero utilizzate nemmeno in presenza di assembramenti. Uno dei barman della discoteca è attualmente ricoverato in gravi condizioni ed è stato intubato all’ospedale di Sassari. Massimo Galli direttore delle Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano intervistato oggi dal Fatto Quotidiano conferma quanto già sostenuto da Andrea Crisanti direttore della Microbiologia dell’università di Padova, il quale ha spiegato come sia necessario riuscire ad effettuare 300mila tamponi al giorno. Questo significa potenziare le capacità diagnostiche dei laboratori in tutta Italia, ma come spiega ancora Galli non basta: «Serve anche la ricostituzione e il potenziamento di una medicina territoriale (uno dei fattori che ha inciso negativamente all’inizio della pandemia, specie in Lombardia, a differenza dell’Emilia dove a Piacenza si è dimostrata capace di gestire bene la popolazione sul suo territorio, ndr), che è stata trascurata e dimenticata, ha organici del tutto insufficienti e non vedo un reale coordinamento dei medici e dei pediatri finalizzato al tracciamento dei contatti». Lascia senza parole invece la decisione di Vittorio Sgarbi sindaco di Sutri che ha pensato bene di emanare un’ordinanza comunale in cui vieta l’uso delle mascherine “senza necessità”pena la multa. Questa la motivazione: “Solo ladri e terroristi si mascherano il volto”. Il coronavirus è autorizzato a farsi riconoscere senza problemi. Maria Rita Gismondo direttore della Microbiologia clinica e virologia dell’Ospedale Sacco di Milano nella sua rubrica “Antivirus” sul Fatto Quotidiano invita i negazionisti a visitare il suo laboratorio e «guardare in faccia il virus isolato dei nostri pazienti e messo in cultura».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.