Sei qui:  / News / Rai 3 per enzo biagi: Enzo biagi e i boss della criminalità organizzata. 7 giugno, ore 13

Rai 3 per enzo biagi: Enzo biagi e i boss della criminalità organizzata. 7 giugno, ore 13

 

A cura di Loris Mazzetti

Decima puntata in onda domenica 7 giugno ore 13 RAI 3. Biagi intervista: Luciano Liggio, Raffaele Cutolo e Michele Sindona.                             

Nella puntata di Rai3 per Enzo Biagi vedremo tre storiche interviste che il grande giornalista fece al capo della mafia Luciano Leggio detto Liggio, colui che allevò Totò Riina e Bernardo Provenzano, al capo della Nuova Camorra Organizzata Raffaele Cutolo. Cosa nostra ha bisogno di riciclare il denaro sporco e qui entra in scena il banchiere siciliano Michele Sindona, più volte incontrato da Biagi.                                                                                                                       Biagi intervista Liggio per Linea diretta in un supercarcere dove sconta l’ergastolo per l’omicidio del giudice Terranova. Il primo ad indagare il boss di Corleone fu Dalla Chiesa nel 1948, incriminandolo per l’omicidio del sindacalista Placido Rizzotto. Dalla Chiesa di lui disse: “E’ un criminale per costituzione e tendenza, è astuto, per natura è diffidente, ama vivere inosservato”.                                                                                                                 Raffaele Cutolo, il capo indiscusso della Nuova Camorra Organizzata. L’intervista di Biagi andò in onda il 25 marzo 1986 per la trasmissione Spot – Uomini, Storie e Avventure. Cutolo e i suoi uomini fecero più morti a Napoli dei russi in Afghanistan e di Khomeyni a Teheran. Tra il 1979 e il 1983 gli omicidi furono 818. Dentro al carcere era soprannominato ‘O Professore perché contava più del ministro della Giustizia: faceva trasferire carcerati e marescialli, usava liberamente il centralino per ordinare partite di stupefacenti.                                                                                                             Il 18 marzo 1986 Michele Sindona viene condannato all’ergastolo come mandante dell’omicidio, avvenuto l’11 luglio 1979, dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, dal Governatore della Banca d’Italia Guido Carli nominato commissario liquidatore della Banca Privata Italiana e delle attività finanziarie di Sindona. Biagi lo intervista nel carcere di Voghera il giorno stesso della condanna per la trasmissione Spot. Fu l’ultimo a fargli visita. Il 20 marzo, come tutte le mattine, gli agenti che lo controllavano a vista, gli portarono il caffè. Dopo averlo bevuto si accasciò sul pavimento urlando: “Mi hanno avvelenato”. Due giorni dopo morì aggiungendo a tante pagine oscure anche il mistero della sua fine.

Il programma Rai3 per Enzo Biagi: le grandi interviste in onda domenica 7 giugno alle ore 13, Enzo Biagi e i boss della criminalità organizzata, è realizzato da Rai3 con la collaborazione della Sede Rai dell’Emilia-Romagna        

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.