Sei qui:  / Articoli / Coronavirus, diritto di cronaca “multato” a Monselice. Sgv: «Inaccettabile episodio di abuso»

Coronavirus, diritto di cronaca “multato” a Monselice. Sgv: «Inaccettabile episodio di abuso»

 

Il diritto di cronaca viene “multato” a Monselice.Il comandante dei vigili del comune padovano ha denunciato per assembramento il cronista del Mattino di Padova, Nicola Cesaro. «Un inaccettabile episodio di abuso, un tentativo di intimidire la stampa» accusa il Sindacato giornalisti Veneto.

Il collega si trovava davanti all’ospedale di Schiavonia per seguire la protesta di 22 sindaci della zona che chiedevano, come riporta l’Ansa, “la graduale riapertura alla popolazione locale di una parte delle attività ordinarie del nosocomio, ora divenuto a Covid Hospital”.

Non è servito a nulla qualificarsi come cronista ed esibire la regolare autocertificazione che motivava la presenza per ragioni di lavoro: Cesaro è stato ugualmente denunciato: «Indossavo la mascherina, rispettavo la distanza di sicurezza, ho spiegato perché ero lì».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.