Sei qui:  / Opinioni / Ritorna la fragilità medievale del male oscuro e contagioso

Ritorna la fragilità medievale del male oscuro e contagioso

 

Muoiono i vecchi malati a causa del coronavirus. Quando il presidio dei farmaci non copre una patologia, la selezione naturale riprende il suo corso, come ha fatto per milioni di anni. Siamo rientrati nella storia della nostra specie da una botola, che si è aperta sotto i nostri piedi all’improvviso. Non ce lo aspettavamo: dopo decenni di onnipotenza medica e sicurezza antibiotica, ritorna la fragilità medievale del male oscuro e contagioso.

L’orgoglio per la nostra immunità era arrivato persino alla hybris di indurre folte schiere a snobbare la scienza e i vaccini. Ora ne sentiamo disperatamente la mancanza. E i no-vax – untori di superstizioni pseudo-mediche – adesso fanno scorte ai supermercati seguendo nuove dicerie di un’imminente penuria di viveri. Spinti sempre dal solito pensiero debole: “se lo dice la gente, sarà vero”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.