Sei qui:  / Opinioni / Greta preoccupata della biosfera, Trump chiuso nella sua egosfera

Greta preoccupata della biosfera, Trump chiuso nella sua egosfera

 

Lo scontro tra le due visioni del pericolo ambientale non potevano essere più antitetiche. A Davos, il miliardario e la “bambina” si sono scontrati frontalmente, senza mai incontrarsi. Ognuno dalla propria posizione. Trump sa che verrà la morte a salvarlo dal caos e rappresenta i vecchi che non vogliono rinunciare a nulla nei loro ultimi anni di vita. Invece Greta – come molti della sua generazione – sa che si troverà nel pieno declino ambientale nella vita che ha davanti e vuole prevenirlo. L’elemento più clamoroso è una platea cortese e superficiale, che applaude entrambi.

Quella sala rappresenta noi, che seguiamo il dibattito, ma non fino al punto di cambiare le nostre abitudini; che abbiamo in simpatia la giovane attivista, ma sentiamo il sollievo senile dell’ottimismo di Trump. Ragazzi crescete, votate, prendete il potere e cambiate veramente le cose. Non fidatevi di noi morituri. Noi vecchi abbiamo un sorriso verde, ma un cuore diesel. Applaudiamo tutti, ma cambiamo poco, per non cambiare niente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE