Sei qui:  / Articoli / Mafie / Murale di Ostia: 14 dicembre ore 15, sit-in con raccolta fondi per il ripristino

Murale di Ostia: 14 dicembre ore 15, sit-in con raccolta fondi per il ripristino

 

Il 14 dicembre, alle ore 15, si terrà un sit-in davanti alla stazione Lido Nord, in occasione del quale verrà portata avanti la raccolta fondi per il ripristino del murale con i volti di personaggi rappresentativi della lotta alla mafia, scelti da mille studenti di 10 scuole di Ostia, tra cui quello della giornalista Federica Angeli. Il murale originale, era stato censurato dall’amministrazione a 5 stelle di Ostia Lido, con l’appoggio di noti esponenti di movimenti di estrema destra, attivi sul territorio lidense, disattendendo così i desiderata degli studenti. Quei volti erano “divisivi”, spiegarono dal 5Stelle. Oggi, dopo una dura battaglia, avuto l’ok di Miur e ATAC, il murale finalmente vedrà la luce. Per chi volesse contribuire, già da ora, è attivo un conto corrente presso Banca Etica, intestato a CNGEI, “per il Murale delle Legalità”, il cui IBAN è IT 80 Z 05018 03200 000016885063

“Il murale avrebbe dovuto rappresentare volti di personaggi rappresentativi del territorio lidense, insieme a volti di donne e uomini impegnati nella lotta alla mafia, volti scelti da mille studenti di dieci istituti scolastici che hanno partecipato al progetto legalità, finanziato dal Miur. Il X Municipio aveva risposto, censurandolo, e dando inizio a quella che è stata, per noi e per tutti coloro che non si sono arresi, una battaglia contro una censura, dalle motivazioni grottesche. Oggi, grazie all’impegno di tutti, verrà realizzato il murale originale. Noi vogliamo però che il murale sia il simbolo della lotta contro le mafie e contro la censura, per il territorio, e quindi abbiamo deciso di dare la possibilità a chiunque, di dare il proprio contributo economico, lanciando una raccolta fondi.” Così, Massimiliano Vender, presidente dell’associazione antimafia #Noi, motiva la scelta di cercare finanziamenti tra i cittadini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.