Sei qui:  / Blog / Attacchi ad Angela Caponnetto, Fnsi Usigrai e Cdr di Rainews 24: «Le intimidazioni cadranno nel vuoto»

Attacchi ad Angela Caponnetto, Fnsi Usigrai e Cdr di Rainews 24: «Le intimidazioni cadranno nel vuoto»

 
La giornalista è da giorni nel mirino per il suo lavoro sulla Alex&Co di Mediterranea. Contro di lei anche esponenti del governo e del parlamento. «Forse qualcuno vuole segare la sedia del direttore per poter piazzare qualche amico. I tentativi di occupazione falliranno», commenta il sindacato. Solidarietà alla collega anche da Cpo Fnsi, Cpo Usigrai e Giulia Giornaliste.
«Minacce e intimidazioni cadranno nel vuoto. È giorni che in tanti, compresi esponenti del governo e del parlamento, attaccano Angela Caponnetto per il suo lavoro sulla Alex&Co di Mediterranea. Allora diciamolo con chiarezza: i giornalisti vanno dove ci sono le notizie e le raccontano. Esattamente quello che ha sempre fatto e che sta facendo Angela. Onorando così il Contratto di Servizio della Rai». Federazione nazionale della Stampa italiana, Usigrai e Comitato di redazione di Rainews24 commentano così gli attacchi rivolti alla giornalista della rete all-news.

«Chi la attacca – proseguono – svela la sua idea di informazione: ovvero giornalisti asserviti che passano le veline del governo e del potere di turno. Ma forse qualcuno vuole usare questa scusa per segare la sedia del direttore di Rainews24 per poter piazzare qualche amico. I tentativi di occupazione falliranno».

Solidarietà ad Angela Caponnetto arriva anche dalle Commissione pari opportunità della Fnsi e dell’Usigrai e dall’associazione Giulia Giornaliste. «Francesca Totolo, collaboratrice de #ilprimato nazionale, testata online legata a Casa Pound, che si definisce ‘fieramente italiana, patriota e allergica al neofemminismo’ ha pesantemente attaccato e screditato la collega Angela Caponnetto, inviata di RaiNews 24 sulla nave Alex,  definendo il suo lavoro, fondamentale, ‘una crociera premio a bordo di una lussuosa barca a vela pagata dai contribuenti’», scrivono le rappresentanti delle giornaliste italiane.

«La signora Totolo – incalzano – già nota per le fake news di cui è autrice, fra cui quella sulle unghie laccate di Josefa, la camerunense salvata dalla Ong spagnola Open Arms, usa termini pesantemente diffamatori contro le colleghe e i colleghi che, sulle navi e sui barconi, documentano e informano. Cpo Fnsi, Cpo Usigrai e Giulia Giornaliste condannano il grave attacco alla dignità personale, alla libertà di informazione e alla professionalità della collega, pronte a sostenere anche le azioni legali che Angela Caponnetto, e le giornaliste e i giornalisti diffamati, decideranno di intraprendere nei confronti di Francesca Totolo».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.