Sei qui:  / Blog / L’Unci: l’aggressione al Verano figlia della delegittimazione continua del giornalismo

L’Unci: l’aggressione al Verano figlia della delegittimazione continua del giornalismo

 

Roma, l’Unione cronisti esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi dell’Espresso

L’Unione nazionale cronisti esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi dell’Espresso Federico Marconi e Paolo Marchetti, vittime questo pomeriggio di una brutale aggressione a Roma mentre documentavano lo svolgimento della manifestazione in ricordo dei morti di Acca Larentia, organizzata da Avanguardia nazionale.

In attesa che forze dell’ordine e magistratura individuino i responsabili del brutale atto di squadrismo, l’Unci denuncia ancora una volta che il clima culturale di accerchiamento permanente e di attacchi continui alla professione, specie se promossi da chi riveste cariche politiche e istituzionali, non può che portare a una pericolosa escalation di aggressioni verbali e fisiche dei cronisti, episodi  di fatto sdoganati da chi invece dovrebbe essere il primo difensore dei diritti fondamentali della Carta costituzionale.

Da unionecronisti

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE