Sei qui:  / Blog / L’Unci: l’aggressione al Verano figlia della delegittimazione continua del giornalismo

L’Unci: l’aggressione al Verano figlia della delegittimazione continua del giornalismo

 

Roma, l’Unione cronisti esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi dell’Espresso

L’Unione nazionale cronisti esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi dell’Espresso Federico Marconi e Paolo Marchetti, vittime questo pomeriggio di una brutale aggressione a Roma mentre documentavano lo svolgimento della manifestazione in ricordo dei morti di Acca Larentia, organizzata da Avanguardia nazionale.

In attesa che forze dell’ordine e magistratura individuino i responsabili del brutale atto di squadrismo, l’Unci denuncia ancora una volta che il clima culturale di accerchiamento permanente e di attacchi continui alla professione, specie se promossi da chi riveste cariche politiche e istituzionali, non può che portare a una pericolosa escalation di aggressioni verbali e fisiche dei cronisti, episodi  di fatto sdoganati da chi invece dovrebbe essere il primo difensore dei diritti fondamentali della Carta costituzionale.

Da unionecronisti

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.