Sei qui:  / Blog / Presentazione “Notizie di chiusura”, VI rapporto dell’Associazione Carta di Roma

Presentazione “Notizie di chiusura”, VI rapporto dell’Associazione Carta di Roma

 

L’11 dicembre verrà presentato alla Camera dei Deputati il rapporto “Notizie di chiusura”, un’analisi del racconto mediatico del fenomeno migratorio nel 2018, a cura dell’Associazione Carta di Roma e l’Osservatorio di Pavia

Nel 2018 i temi migratori mantengono la propria centralità nella comunicazione mediatica. Quali sono le parole dell’immigrazione? Quanto e come si è parlato di migranti, richiedenti asilo e rifugiati? Se e in che modo tale narrativa ha influenzato la percezione di lettori e ascoltatori? Qual è stata la reazione degli utenti dei social network a fatti di cronaca come quello di Macerata?

A questi e ad altri quesiti prova a rispondere “Notizie di chiusura”, sesto rapporto annuale su media e immigrazione curato dall’Associazione Carta di Roma insieme all’Osservatorio di Pavia, i cui dati saranno presentati l’11 dicembre presso la Camera dei deputati (sala Aldo Moro), alle 11.00.

Dopo il saluto di Giuseppe Giulietti, presidente della Federazione Nazionale Stampa Italiana, a presentare le tendenze rilevate e a confrontarsi su di esse saranno, Valerio Cataldi, presidente dell’Associazione Carta di Roma; Ilvo Diamanti, professore presso l’Università di Urbino e direttore di Demos; e Giuseppe Milazzo, ricercatore presso l’Osservatorio di Pavia. Interverranno anche Serena Bortone, giornalista e conduttrice di Agorà, e Lirio Abbate, giornalista e vicedirettore de L’Espresso.

“Notizie di chiusura” è composto da 3 sezioni: analisi della carta stampataanalisi dei telegiornali nazionali prime time (Rai, Mediaset, La7); analisi delle pagine Facebook dei quotidiani.

Attraverso dati e casi di studio sono tracciate le principali tendenze… Continua su cartadiroma

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.