Sei qui:  / Articoli / Interni / Taranto in festa: il ponte girevole ha compiuto 60 anni

Taranto in festa: il ponte girevole ha compiuto 60 anni

 

Taranto, il 10 marzo ha festeggiato il compleanno del suo meraviglioso ponte girevole, quel ponte che si apre e si chiude permettendo il passaggio delle navi. Migliaia di cittadini hanno partecipato alle celebrazioni per l’anniversario dell’inaugurazione del Ponte San Francesco di Paola, ma per tutti il Ponte Girevole. Il nuovo ponte fu inaugurato dal presidente della Repubblica Gronchi il 10 marzo 1958, intitolato a San Francesco di Paola, protettore del popolo del mare. È stata eseguita un’apertura straordinaria del Ponte con il transito, prima in ingresso e poi in uscita, della nave Andrea Doria. Dalla batteria del Castello Aragonese sono state sparate salve di saluto. Corso Due Mari, affollatissimo al suono della Fanfara. Il nuovo ponte è il secondo ponte girevole, il primo era del 1887, progettato dalla Società Nazionale delle Officine Savignano, costruttrice anche delle partielettromeccaniche. Le strutture in metallo furono realizzate dai Cantieri Navali Tosi di Taranto.

Il ponte girevole separa ed unisce la città vecchia dal Borgo, dalla città.
È metà di turisti che restano stupiti dall’apertura che ha sempre un certo fascino.
Di sera , la sera del suo compleanno , le luci del tricolore l’hanno reso fantastico.
Si resta li a guardarlo mentre da un’auto uscivano le note di Pino Daniele…”napul’e’ mille culure” . Coincidenze. L’amore per la città, la mia, ha portato a strapparle questa immagine. Perché su questo ponte ,che si percorre ogni giorno , si è camminato nei giorni più importanti della vita.
Le processioni della tradizione cattolica di San Cataldo, Dell’addolorata , dei Misteri ( settimana Santa sentitissima in città) passano tutte sul ponte girevole. La passeggiata di via Garibaldi che affaccia sul mare meraviglioso e di una bellezza struggente è dal ponte che inizia.
È dal ponte che si vede il palazzo di Città ed il Castello Aragonese.

Taranto non è solo Ilva.
Ma dal ponte la si vede…li, che da lavoro ed inquina. Si. Inquina ancora. Sempre. Continuamente.
C’era il sole il 10 marzo. Ed il ponte era bellissimo. Ma è nel mare calmo della sera la sua bellezza, incantevole e vera.

Foto di Vincenzo Aiello

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE